QUELL’ODIOSA TELEFONATA

A chi di noi non è capitato di stare comodamente seduto a tavola, all’ora di cena, e sentire nell’altra stanza il telefono di casa squillare con insistenza.

Ci siamo alzati, di malavoglia e col boccone ancora in bocca, per rispondere e, una volta alzata la cornetta, sentiamo dall’altro capo del telefono una signorina educata che ci propone un corso di inglese, un set di pentole, una nuova promozione telefonica, ovviamente a pagamento.

Infastiditi decliniamo l’offerta e torniamo alla nostra cena, chiedendoci chi da a questi signori il nostro numero telefonico e il diritto di disturbarci a casa a qualsiasi ora.

Si tratta del cosiddetto telemarketing o teleselling, fenomeno che consiste nel contatto telefonico diretto del cliente a scopo commerciale, ossia con finalità di vendita di beni e servizi.

Lo scorso settembre il Garante della Privacy aveva dato un giro di vite a questa pratica, stabilendo che le aziende che volevano contattare gli utenti potenziali dovevano prima ottenere il loro esplicito consenso.

Ora, grazie al decreto Milleproroghe varato pochi giorni fa dal Governo, si fa un enorme passo indietro.

Il provvedimento, infatti, stabilisce che i dati personali presenti nelle banche dati costituite sulla base di elenchi telefonici formati prima del primo agosto 2005, potranno essere usati per fini promozionali fino al 31 dicembre 2009 dai titolari del trattamento che hanno costituito le stesse banche dati.

Ciò significa che anche gli utenti che avevano espressamente richiesto la cancellazione dagli elenchi pubblici, al fine di non ricevere più chiamate indesiderate, potranno essere nuovamente molestati.

Se il Governo pensava con questa idea di garantire posti di lavoro ai giovani e combattere la disoccupazione ha “toppato” in pieno, perché per sanare una buca ha creato una voragine, violando un diritto costituzionale dei cittadini come quello alla privacy.

Vi invito pertanto a segnalare su questo blog le telefonate di venditrici e venditori che riceverete durante tutto il 2009, così da avviare centinaia di cause di risarcimento a tutela del diritto inviolabile alla riservatezza.

16 Commenti

  • io sarei pure contento di frequentare qualche corso (sono un disoccupato) magari di informatica ma solo corsi informatici perito informatico pero non mi proponessero pentole, piatti, posate, siamo 5 in famiglia io mia moglie e 3 figlie femmine non saprei che farmene, pero in tutti i callsenter in cui mi sono proposto non mi anno preso speriamo che arriva qualche telefonata pero deve essere di mio ottimo gradimento. La mia opinione in conclusione e che la telefonata ci puo stare 1 e dico 1 e ripeto 1 volta soltanto quando il cliente potenziale dice “no, non mi interessa!” non dovrebbero stare li a telefonare mille e mille e mille altre volete.

  • Oggi ricevute dopo qualche semestre di tranquillità, due chiamate indesiderate in cui si proponeva il solito passaggio a diverso gestore telefonico, naturalmente la chiamata era ANONIMA.

    Probabile che la “proroga” al 31 dicembre stia già incoraggiando i molestatori
    a riprendere a tormentare la gente praticamente quotidianamente.

    Nella speranza e nel frattempo che si faccia qualcosa di CONCRETO rapidamente, non posso fare altro che difendermi passivamente come segue.

    Tenuto conto che le telefonate sono per ovvi motivi sempre anonime, per miei telefoni che lo permettono ho attivato la funzione ‘suoneria silenziosa per numeri riservati’ e disattivando la suoneria agli altri, risultato per tutte le telefonate anonime nessun telefono squilla, ca’ sadda’ fa per campa’ 🙁

  • Da qualche giorno ricevo da 3 a 10 telefonate al giorno di rompiscatole vari, tutti con il numero anomino. Situazione esattamente uguale a prima del “giro di vite” ora annullato, non avendo mai autorizzato l’uso dei miei dati a nessuno. La situazione è veramente intollerabile! I lavoratori dei call center dovrebbero trovarsi lavori più dignitosi…

  • Servirebbe oltre a divieti e conseguenti multe anche una soluzione tecnica, cioè l’impossibilità ai call-center di chiamare in modo anonimo.

    Altrimenti, essendo a prima vista non identificabili, a chi attribuisco la violazione in caso di segnalazione a chi di dovere ?

  • Gentile signor Rienzi , sono una signora sarda , della provincia di Sassari.Le volevo fare una domanda e sono sicura mi dira’ cosa fare.Le espongo il mio problema : il 28 dicembre 2008 con mio figlio decidemmo di acquistare da ” conforama” , un centro commerciale di Sassari , un divano , dei materassi , un computer ecc, con un finanziamento a tasso zero , se il pagamento stesso avveniva entro 10 rate.Premetto che sono stati puntuali nella consegna ( ho pagato 62.euro per il trasporto).Non vedendomi recapitare i bollettini dopo 15 giorni mi preoccupai, telefonai varie volte al numero verde 848 80 70 70 e mi dissero che c’era stato un problema nella spedizione dei bollettini ma non solo per i miei.Mi consigliarono di fare il primo versamento ,(che feci immediatamente) ricevetti tutti i dati ecc .A tutt’oggi non ho ancora ricevuto niente.Cosa devo fare ? Devo continuare a pagare con bollettini ” in bianco?” Devo telefonare ancora x un sollecito?Mi chiedo : ma a questi interessa che il cliente paghi ?C’è qualche manovra sotto ? Mi dia un consiglio .Grazie .

  • Gentile Dr. Rienzi,
    con la presente per segnalarvi l’ennesimo gestore telefonico operante in Italia che predica bene e razzola male, anzi malissimo. Premetto che in regime di libera concorenza nel settore telefonico( fittizio, almeno qui da noi) da qualche tempo li cambio e li provo tutti. Da telecom sono passato a tele2 poi a infostrada ed ora stò con fastweb. Nessuno, dico nessuno che abbia mai rispettato l’offerta fattami.Esempio costo mensile dell’abbonamento, tutto compreso €.49,00 al mese quindi, se la matematica non è una opinione, fanno €. 98,00 ogni due mesi. Bene, questa cifra io non l’ho mai pagata sempre di più e pure di molto, senza capirne il motivo. Circa due mesi fa ennesima chiamata all’ora di cena del call-center di vodafone che mi propone un contratto telefono internet casa-mobile tutto flat a €.39,00 al mese, faccio presente all’operatore che non ho una linea telecom ma una linea fastweb, questi mi dice di non preoccuparmi perchè verrà un tecnico telecom a ripristinare la linea e mi avvisa che riceverò il pacco con il modem e la chiavetta al più presto, io ribadisco che comunque attiverò il loro servizio non appena la telecom mi ripristinerà la linea e dopo che avrò disdetto fastweb. Tutto OK! Fulminei. Dopo qualche giorno arriva il corriere con il “pacco” di vodafone, bene lo prendo e lo chiudo in un armadio. Passano parecchi giorni e del tecnico telecom nessuna traccia. Telefono al 190, prima di riuscire a parlare con un operatore mi sorbisco più di 10 minuti di voce automatica, finalmente alla mia domanda mi rispondono che sono in attesa di risposta telecom. Continuo con fastweb, vodafone è sempre nell’armadio. passano altri giorni e che succede? Arriva il tecnico telecom? NO! manco per sogno, arriva la bolletta vodafone di €. 49,00 per i costi di attivazione ed altro. Sono rimasto sconcertato! Io non ho attivato un bel niente. Come posso pagare un servizio che non utilizzo e che al momento non esiste? Chiamo il loro servizio clienti per avere spiegazioni. Balbettano, mi dicono che non ci possono fare niente, chiedo del tecnico telecom, mi rispondono che è un problema mio e che me lo devo pure pagare!? €. 75,00 mi dicono Molto gentili è !? A questo punto penso di stare su scherzi a parte. Insomma, igenuo si ma fesso no! Insomma io lascio fastweb che costa troppo (ma almeno funziona,) per tornare al vecchio gestore a cui dovrò pagare la nuova linea, ricominciare a pagare il canone per poi passare in vodafone e tutto a spese mie. Insomma io sarei un “masochista” secondo questi signori?! Se mi avessoro informato di tutto questo non avrei sicuramente accettato la loro proposta. Non le pare? Ma chi ci tutela da questi squali?! E’ mai possibile che in un paese civile, moderno nel terzo millennio dove il mondo è ormai tutto in rete si debba essere trattati in questo modo che ritengo offensivo ed oltraggioso dell’altrui intelligenza? Vorrei un vostro autorevole consiglio in merito. Non intendo pagare un bel niente perchè non ho usufruito di nessun servizio, anzi a questo punto voglio rispedirgli il loro “pacco” e, siccome non ho firmato nessun contratto ma solo registrato vocalmente l’adesione al loro “di-servizio” , voglio recedere dal continuare qualsiasi servizio fornito da costoro. Grazie per tutto quello che fa ogni giorno per noi “imbranati” e indifesi cittadini di questa “repubblica delle banane”.

  • Caro dott. Rienzi,
    mi fa piacere che abbia tirato in ballo questa odiosa faccenda delle telefonate indesiderate. E qui parliamo di call center da dove ragazzi si guadagnano qualche soldino, non è il mio caso, per fare offerte da parte di alcune società. Bene, il fastidio c’è, si declina l’invito e finisce lì; al limite richiameranno una seconda volta e basta. La cosa, invece più inammissibile in una società per così dire civile nessuno si cura di fare una battaglia seria per far finire una volta per tutte le telefonate di fastidio con parolacce, epiteti o addirittura silenziose ripetute infinite volte giornalmente, una vera e propria vessazione verso i malcapitati, che leggendo sui vari blog, sono davvero tanti con le caserme dei carabinieri e polizia piene di denunce che finiscono nella maggioranza dei casi ad essere archiviate? Si può permettere a chicchessia, nascondendo il proprio numero, di invadere la privacy altrui senza che nessuno provveda?!? Diamo una risposta anche a questo. Sì, i numeri devono essere sempre visibili!!!
    Grazie

  • per il signor Rienzi
    Buon giorno,sono veramente delusa, ho appena discusso con una signorina,per telafono,chiedento ,inutilmente,di non chiamare più a casa .
    Mi è stato risposto che loro hanno un elenco telefonico e ,come datore di lavoro impone,sono tenute a chiamare tutti.
    Un anno fa,o 2 ,ho interpellato la telecom e sembrava che la situazione si fosse placata e che non potevano chiamare senza un consenso dell’utente.
    Ora mi ritrovo nelle stesse condizioni di prima ,possibile che non ci sia modo di cautelarsi da queste cavallette, capisco che loro lavorano ,ma avro almeno il diritto di non ricevere rotture ( visto che si pagano tasse!!! ).
    La ditta in questione è,come mi è stato riferito per telefono , A.I.S.M. da Potenza in lucania ,si occupa di vendere prodotti congelati o surgelati.
    Cosa devo fare?
    Se dipendesse solo da me farei disdetta da qualunque canone anche quello R.A.I. e vorrei vedere cosa dovremmo fare per mangiare veramente,invece d’inventarsi come fare per fregare il prossimo per lussuria!!!!

  • Gentile Rienzi,
    sono giorni e giorni che ogni 2 ore mi arriva una telefonata sul cellulare da utente anonimo. Al Terzo squillo la chiamata si interrompe da sola. Sembra proprio un meccanismo automatico.

    Oggi sono riuscito a rispondere al primo squillo, e dopo una serie di pronto? pronto? mi ha risposto una signorina di mediaset premium per offrirmi una proposta di abbonamento. Le ho chiesto se sono loro che mi tartassano di telefonate ogni 2 ore, ma ovviamente la risposta e’ stata NO, non siamo noi…

    Come premunirmi?
    Grazie 1000

    Marcello

  • Gentile Sig. Rienzi;
    esasperata dalle moltissime telefonate che ricevo, mi decido a scriverle, per informarla che non mi è nemmeno possibile contattare i responsabili dell’azienda per inoltrare la mia protesta!
    Ma come è possibile?
    Alle 13.20 di quest’oggi (19 giugno 2009) ricevo la telefonata fatidica, questa volta da Fastweb il cui operatore, sgarbatamente mi ha mandato “affan….” dopo che lo avevo pregato CORTESEMENTE di non utilizzare il mio numero di telefono perchè non desidero ricevere questo tipo di chiamate.
    Ovviamente sono andata sul sito di Fastweb senza trovare il modo di fargli sapere quanto sono fastidiosi ed incivili.
    Altro che reclamo!!!!!

  • telefonata indesiderata da parte di Vodafone per promozione Vodafone Casa.
    Distinti Saluti.
    LIUZZI GIUSEPPE.

  • Egregio Avvocato in data 24/08/2008 scrissi una lettera indirizzata a Classaction@codacons.it in cui mi risposero che l’avrebbero presa in considerazione a suo tempo. Mi chiamo Stefano Zanocco di professione faccio il camionista,e sono amareggiato per quello che riguarda questa professione. Innanzitutto la stimavo finchè non è apparso a Sriscia la Notizia con la maglietta Tir Assassini. La invito a salire sopra un camion giorno e notte per poter giudicare meglio le condizioni in cui noi operiamo,perchè da dietro un pc è molto più facile giudicare,mi creda le leggi esistenti riguardo gli orari di guida e di riposo non vanno per niente bene ,perchè sono fatte da persone incompetenti che non sanno cos’è un camion . Il colpo di sonno dopo 11/12 ore di sosta può arrivare lo stesso . Io la vedo tanto accanito contro i camionisti ma non sa che lavorano anche per lei? Attendo fermamente una sua risposta , distinti saluti Stefano Zanocco.

  • Il 29/01/2009 sono stato contattato dalla Sig. Enza Ciulla della Multimedia Planet Milano per conto Telecom proponendomi una offerta Alice Tutto Incluso che comprendeva: canone telecom,telefonate urbane e interurbane illimitate su tutto il territorio nazionale+internet 24/24+30% sconto sulle telefonate da apparecchio mobile ai cellulari, compreso modem Alice Gate Voip 2 Plus Wi-Fi IDF con installazione da parte di un tecnico loro. Immediatamente chiesi a questa Signora dove stava la fregatura ed ella mi assicurò che non c’era alcuna fregatura. Il contratto consisteva per 6 mesi € 22+12 entrata cavo tot. €34.00 dal 7 mese € 33.97+12 entrata cavo tot.€ 45.97+30% sconto sulle telefonate fatte ai cellulari. Circa il 10/03/2009 venni contattato da un operatore confermandomi l’arrivo del modem in data 16/03/2009 e l’arrivo del tecnico per l’installazione. Passata una settimana chiesi ulteriori informazioni al 187 non vedendo il tecnico,mi rispose che con questo tipo di contratto non sussisteva l’installazione da parte del tecnico. Aprì il pacco trovandovi il modem+ cd istruzioni,seguendo queste dovevo collegare i telefoni di casa al modem ma questi non funzionavano. Richiamai il 187 e l’operatrice mi consigliava di spedire il pacco alla filiale di Asti,In seguito mi è arrivata la fattura con l’importo diverso da quello stipulato telefonicamente con Enza Ciulla. Richiamai il 187 e l’operatore mi rispose che il contratto era partito non il 29/01/2009 ma bensì il 16/03/2009 con l’aumento del canone di € 10.00 e che il contratto Alice Tutto Incluso comprende internet+telefonate urbane e interurbane e che il canone è a parte. Il contratto cartaceo non è mai arrivato. Questa faccenda è poco chiara sotto tanti aspetti,e non ritengo queste offerte di massima onestà,bella parola che ormai non fa più parte di questo mondo distinti saluti Stefano Zanocco.

    /

  • mi sono recato all,iper coop acomperare le colline ,mi accorsi che lo scarto era eccessivo ,lo tolsi ma il responsabile me lo fece pagare ,gli spiegai che i grammi di scarto superavano il buono ,faccio notare 0,146 di scarto 0,150 di buono.come mi devo comportare x questa truffa? grazie

  • Buongiorno,
    ho sentito parlare ultimamente di un elenco, gestito da non so quale ente, in cui un cittadino può registrarsi ed opporsi al telemarketing, praticamente può evitare di essere contattato ogni giorno e a qualsiasi ora da call center per vendere i prodotti più svariati.
    E’ possibile sapere da chi sono gestiti questi elenchi e le modalità per registrarsi.
    Ringrazio e saluto cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.