TELEFONIA: LA PORTABILITA’ DEL NUMERO DEVE AVVENIRE ENTRO 3 GIORNI. IN CASO CONTRARIO RIMBORSO DI 50 EURO PER OGNI GIORNO DI RITARDO

Importantissima la decisione odierna del Consiglio di Stato in materia di portabilità nella telefonia mobile, decisione che ha letteralmente ribaltato la precedente sentenza del Tar del Lazio.
In sostanza il Consiglio di Stato ha confermato la validità della delibera dell’Autorità per le comunicazioni, che imponeva alle compagnie telefoniche un tempo massimo di tre giorni per le procedure relative alla portabilità.
Ciò significa che i gestori telefonici non potranno più impiegare tempi biblici per consentire al cliente di passare da un operatore all’altro mantenendo il proprio numero, e dovranno attenersi al limite di 3 giorni fissato dall’Autorità.
Se ciò non avverrà le compagnie telefoniche saranno chiamate a rimborsare gli utenti. Chiunque potrà chiedere attraverso il Corecom (che è un organismo di conciliazione che opera proprio in materia di tlc) 50 euro di indennizzo per ogni giorno di ritardo nel passaggio da un operatore all’altro.
Se avete casi da raccontare o se volete saperne di più questo blog è a vostra disposizione.

82 Responses to TELEFONIA: LA PORTABILITA’ DEL NUMERO DEVE AVVENIRE ENTRO 3 GIORNI. IN CASO CONTRARIO RIMBORSO DI 50 EURO PER OGNI GIORNO DI RITARDO

  1. amalia scrive:

    spett, ho fatto la richiesta di cambio operatore da un nm TIM di cui sono titolare ad un altro operatore esattamente… roba da non credere!!! il 15 LUGLIO 2009. oggi mi hanno confermato, dopo telefonate a scadenza settimanale per sollecitare e dopo due fax alla tim, il passaggio probabilmente il 17 di questo mese (siamo a settembre!). dopo due mesi esatti che aspetto, come mi devo comportare? grazie Amalia

  2. Fulvio Speranza scrive:

    Salve Avvocato Rienzi
    Le scrivo in merito ad una portabilità del numero da Tim a 3
    è più di un mese che cerco di avere la chiusura della pratica ma tim ha già una volta bloccato il tutto per un’incongruenza dei dati
    Ad una ultima mia telefonata stamattina al 119 mi è stato comunicato che 3 non ha comunicato niente, (ho 2 sms di tim relativi alla pratica).

    Devo rivolgermi direttamente al Corecom? Oppure dove posso trovare un fac-simile di lettera o fax da inviare a Tim per sollecitare il passaggio a 3?

    La saluto anticipatamente

  3. lorenzo scrive:

    personalmente, non mi sono mai trovato a passare ad’unaltro gestore mantenendo il mio numero orignario, in quanto lo ritengo inutile fai prima a comprare una nuova utenza telefonica e a distribuire il numero inquanto la portabilita ti costa di piu che comprare una nuova utenza n.b questo e il mio modestissimo e personalissimo e forse inutile parere attendo rettifiche a quanto ho scritto.

  4. Fabio Vicari scrive:

    Buongiorno prof. Rienzi
    avendo sentito da lei questa news direttamente nel programma della Falcetti. Il giorno 15 ho inoltrato regolare richiesta di portabilità da un numero Tim a un Wind, aspettando che entro i 3 giorni fosse tutto finito. La Tim mi ha comunicato che hanno preso in carico la richiesta il giorno 18, la Wind mi ha detto ieri che la portabilità dovrebbe avvenire il giorno 25 (10 giorni dopo la mia richiesta) perchè a loro nessuno ha comunicato che ora il tempo max è di 3 giorni. Come posso procedere (passo passo) per inoltrare una richiesta di rimborso? A chi la devo accollare? Al gestore che lascio o a quello nuovo? Grazie della sua preziosa esistenza

  5. Riboldazzi sandro scrive:

    Spett.le Avvocato Rienzi,la mia ditta era con Fastweb e volevo ritornare con telecom.Il call center Fastweb mi ha detto di mandare una raccomandata per disdire il contratto che avevo con loro per poter tornare con telecom,così all’inizio di Luglio fastweb mi ha chiuso la linea e Telecom mia ha detto che ci volevono almeno 60 gg prima di poter avere la linea.In questo momento 22/09/09 sono ancora senza linea,come faccio per chiedere un risarcimento,posso chiederlo?Il risarcimento consiste in quei 50€ al giorno?
    Grazie per la cortese attenzione e le porgo distinti saluti,in attesa di una sua risposta

  6. Giorgio scrive:

    Buonasera,
    Una decina di giorni fa avevo inoltrato la richiesta di portabiltà da tim a wind.
    Il 21 mi hanno attivato la nuova scheda.
    La legge ancora non era uscita quando ho fatto richiesta di portabilità posso comunque chiedere un rimborso? Se si, a chi?
    Grazie anticipatamente.

  7. marcello ugliarolo scrive:

    gentile avvocato Rienzi, volevo chiedere come posso richedere un indennizzo di 50€ al giorno?
    o fatto richiesta di PORTABILITA’ il 12/09/09 dalla wind per passare a tim oggi 23/09/09 chiamo a wind per sapere come mai ancora nn era stata fatta la portabilità e mi comunicano che avvera entro il 29/09/09 voglio chiedere il rimborso di euro di 50€ al giorno come posso fare a chi deve contatare visto che chiamando al coll center nn sanno dirmi nulla grazie per una vostra risposta

  8. Andrea Follesa scrive:

    buonasera
    volevo chiederle se questa sentenza è valida anche per la telefonia fissa.
    ho fatto richiesta di portabilità del numero della mia azienda e mi hanno staccato da telecom il 25-09-2009. Ad oggi non ho ancora il mio numero attivo e dopo varie richieste al call center mi hanno risposto che è una pratica che ha bisogno di 20 giorni. E’ possibile che un’ azienda deve rimanere per 20 giorni senza telefono?
    Grazie per l’attenzione distinti saluti

  9. vincenzo scrive:

    Dottor Rienzi, in riferimento all’obbligo deli termine della portabilita’ del numero, io il 14 di luglio ho stipulato un contratto con vodafone casa con la portabilità del numero fisso. Ebbene non solo questo non è mai avvenuto ma mi hanno anche prelevato 39 euro di un servizo che non ho mai ricevuto in piu, ho pagato quello alla telecom, e infine mi hanno preso 50.oo euro di cauzione Giudichi lei,perche io non ho piu parole.

  10. sissa nicola scrive:

    gentilissimo avvocato le scrivo per sottoporle il mio caso. Verso il 20 luglio 2009 notavo problemi di ricezione sul mio numero wind mobile dopo diverse telefonate mi veniva comunicato ch c’erano problemi nel mio paese in particolare.teniamo presente che pago una tassa governativa e che il mio numero mi serve per lavorare proprio nel mio paese.il problema a oggi non e’ stato risolto io ho inviato una raccomandata per chiedere di cambiare operatore ma essendo che il contratto che era di 24 mesi e scaDe a dicembre 2009 loro per farmi Uscire chiedono una penale. PROPRIO IN QUESTI GIORNI MI HANNO CONTATTATO PER DIMI CHE SANNO DEL MIO DISAGIO E CERCHERANNO DI RISOLVERLO MA SIAMO ARRIVATI A FINE SETTEMBRE.IO CONTINUO A LAVORARE CON UN TELEFONO CHE FUNZIONA IN PARTE CON DISAGI ENORMI . GRAZIE MI FACCIA SAPERE

  11. antoniologiacco scrive:

    Gentile avvocato sono qui come gli altri poveri disgazziati (senza offesa per nessuno )a segnalare la mia richiesta di come mi devo comportare nei riguardi di tre e tim ,adesso spiego il mio problema ,io nel mese di Agosto del 2009 esattamente il 27 -08.2009 ho cambiato gestore telefonico sono passato al gestore tre g dal mio vecchio gestore tim e ho tenuto il mio vecchio numero, adesso nel giro di un mese dopo ripetute segnalazioni sia a tim che a treg dove si davano la colpa una con l’altra e io perdevo un sacco di commesse e clienti che continuavano a tentare di contattarmi con esito negativo perche tim non mi aveva sganciato totalmente perchè la mia sim continuava a essere sempre attiva oggi mi sono arrabbiato con tim e quanto pare stasera ho risolto io non treg o tim il problema facendo in modo che il gestore tim mi sganciasse totalmente a sistemare le cose ,cioè adesso dopo un mese riesco a ricevere tutti i gestori telefonici .
    Ora chiedo come mi devo comportare con questi due gestori cioè tim e treg per avere un risarcimento danni dovuti all loro sbaglio anche perche treg mi aveva detto che appena era risolto mi facevano sapere loro la richiesta che era andata a buon fine,invece ad oggi non ho ricevuto nessuna risposta da gestore treg
    Dato che io ho un contratto come azzienda ed ho torno a ripetere avuto un grosso disaggio nei confronti delle richieste scritte e commesse mai ricevute per il problema che da tim non riuscivo ad avere com unicazione
    Saluto e ringrazzio al sig.AVVOCATO per la sua eventuale risposta o consiglio come comportarsi attendo fiducioso RINGRAZIO DI CUORE Logiacco Antonio nazareno..

  12. valentina scrive:

    Salve volevo sottoporre il mio problema che forse si presenta un po’ diverso dal tema in questione.Il 15 aprile sono stata contattata da BT ITALIA dove mi offriva una proposta commerciale,che mi consentiva di mantenere il mio numero, mandandomi anche dei fax che epletavano nei partivolari l’offerta presentata telefonicamente, io ritenendo l’offerta economicamente vantaggiosa confermai l’attivazione. Da qui inizia il mio problema, in quanto i costi delle bollette che seguirono erano triplicate rispetto alla proposta commerciale da me accettata, nonostante numerosi reclami, e chiamate al servizio clienti 195, mi dicono che non è possibile attivare tale proposta, e si sono permessi di attivarmi altre due linee in piu’. Ora come mi devo comportare? grazie

  13. renato gambato scrive:

    Spett.Avvocato Rienzi.

    Le chiedo cortesemente se seccondo Lei c’è un modo per avere delucidazioni su fatture contenenti costi incomprensibili da me ricevute dalla Compagnia Telefonica Vodafone alla quale mi rifaccio come attuale uttente, al numero clienti 190 è impossibile comunicare con un operatore,il Sig Nicola Benedetto responsabile del servizio clienti non possiede un numero telefonico per contattarlo direttamente,come fare se non pagare e tacere perchè altrimenti ti trovi con la linea telefonica chiusa?
    La prego se può darmi un consiglio in merito.

    Distinti saluti
    Renato Gambato

  14. Piercarmine D'Introna scrive:

    Spett. Avv. Rienzi,
    vorrei sottoporle un caso che mi sta’ facendo perdere il sonno.A maggio 2009 ho deciso di fare un contratto con fastweb al costo di 9.90 euro al mese,il 23 luglio ho mandato una raccomandata con ricevuta di ritorno per comunicare la disdetta del servizio a partire dal giorno 04 agosto 2009 data in cui terminava la promozione che avevo stipulato,il giorno 04/08/09 mi recavo nel negozio da fastweb segnalato per la consegna degli apparati e lo stesso mi riferiva che non potevo consegnarli perchè la pratica non era stata chiusa ,ho chiamato parecchie volte per avere la chiusura e il codice per la restituzione degli apparati ma fino ad oggi 05 ottobre 2009 non ho ricevuto altro che la bolletta da parte di fastweb di euro 166 per il periodo dal 05/08/09 al31/08/09 e in acconto dal 01/09/09 al 30/10/09 .Come faccio a chiudere il contratto se loro non mi mandano il codice di riconsegna? Devo pagare o no questa bolletta?
    La prego di darmi un consiglio per uscire da questa fregatura.

    La ringrazio e la saluto
    D’Introna Piercarmine

  15. Antonio Morgione scrive:

    Preg.mo avv.Rienzi,
    possiedo un contratto con Fastweb, da circa tre mesi il mio canone è aumentato . Purtroppo non ho dato peso ad una telefonata di fastweb che mi chiedeva se volevo internet 24/24. anche se a telefono avevo risposto di no, mi hanno detto che, siccome ho accettato il pagamento …. ho accettato il cambio di contratto!
    Voglio disdire questo contratto …. ma:
    a)devi restituire il modem e con pacco postale a mie spese a milano (non si può restituire altrove perchè nessun negozio fastweb lo accetta!);
    b)devo pagare una multa perchè cambio gestore;
    c)il pagamento della bolletta essendo anticipato di due mesi, la pago anche se poi non uso il servizio!
    d)Rimango senza telefono non si sa per quanto!
    Mi sembrano tutte clausole punitive e sanzionatorie solo per l’utente.
    Ma i diritti dell’utente dove sono chi li fa rispettare in modo semplice e diretto?
    Tutti sanno che esistono solo clausole vessatorie per gli utenti!
    Nessuno fa “veramente” niente …..
    Viene la depressione a vivere in modo così complicato. E questo è solo il telefono! E chiamalo progresso!
    Cordiali saluti
    Antonio Morgione

  16. alessandra scrive:

    Buon giorno,
    La presente per segnalarvi una nuova stranezza nel passaggio da un operatore all’allto, nello specifico il passaggio da tim a tre con richiesta di mantenimento del numero.
    Ho firmato il contratto con tre sabato sera mi è stato comunicato che potevo usare per chiamare il nuovo telefono (preso in promozione), ma che per ricevere, avrei dovuto mantenere il vecchio cellulare ancora attivo fino al completo passaggio, previsto per il 19 di ottobre.
    Questa mattina il mio telefono tim, e la sua schedina, risultano offline, non posso ricevere ne telefonare, insomma sono inragiungibile al vecchio numero, posso usare il numero provvisorio che mi ha dato tre, ma a questo punto… la portabilità perde senso, se devo comunicare a tutti che fino al 19 il mio numero sarà uno e poi potranno ricominciare a telefonare al vecchio… non ha senso (sempre che come data il 19 venga mantenuta)
    Vi ringrazio anticipatamente
    alessandra

  17. emanuela defranceschi scrive:

    Buongiorno! Il mio problema è con H3G, ho preso la chiavetta internet 3, sapendo che si sarebbe trattato di 19 euro al mese, invece mi sono trovata una bolletta di 70 euro. Ho spedito immediatamente la chiavetta e il suo codice via raccomandata all’H3G e disdetto il contratto.
    Mi continuano a contattare e minacciano di andare al recupero crediti per le 70 euro che non ho pagato, ma nemmeno usufruito, perchè utilizzato un solo mese, quindi 19 euro.
    Come mi devo muovere?
    Anticipatamente ringrazio
    Emanuela

  18. emanuela defranceschi scrive:

    ho dimenticato di lasciare la mia mail: emydefranceschi@hotmail.com

  19. Lucia Avolio scrive:

    Anch’io ho fatto richiesta di portabilità da Vodafone a Wind il 25/09/2009, ma l’attivazione è arrivata solo il 06/10/2009. Intanto nei giorni in cui ho atteso sono stata costretta a ricaricare ben 30Euro su Vodafone. Come posso procedere per ottenere il rimborso? Grazie e buon lavoro.

  20. Maddalena scrive:

    spett.le avvocato, mi trovo in una situazione un pò diversa perchè riguarda la telefonia fissa, infatti dopo aver chiesto la disdetta a causa del trasloco e quindi il rientro in telecom a fastweb nel mese di marzo c.a. ad oggi non ho ancora avuto alcun servizio, nonostante si devono prevedere 60 gg di tempo, dopo tantissimne telefonate effettuate sia a fastweb che a telecom (nel frattempo ho dovuto a giugno chiedere a fastweb il n. migrazione e inviarlo a telecom sempre nel mese di giugno), dopo tante telefonate effettuate a Telecom oggi mi si dice che la pratica è ferma perchè ho sbagliato ad indicare il n. n. telefonico , e, che da controlli effettuati sul modulo sembra tutto ok.
    Mi dica per favore cosa posso fare . nel ringraziarla anticipatamente, le invio distinti saluti.
    maddalena

  21. Carminio Abiuso scrive:

    Carissimo avv.to le scrivo per chiedergli come conportarmi con wind la quale mi chiede di pagargli il canone dell’adsl 8 mega regolarmente pagato da me purtroppo usufruito per un periodo con connessioni al di sotto di quello offertomi con punte in cui non riuscivo nemmeno ad aprire le pagine causa problemi non dipendenti da me ma presumo dalla linea.Più volte ho chiamato il 155 per evidenziare tale problematiche da me segnalate in questo caso parlo di gennaio 2009 ma sempre evase dalle wind con un semplicemente per noi è connesso la linea funzionae quando vedevo che insistevo mi facevano cadere la telefonata .Tenga presente che ogni volta che mi tenevano al telefono mi facevano fare tutte le prove immagginabili dando la colpa del problema al cordless, poi la presa, poi il filtro, il pc ed infine mi facevano chiamare col cellulare perchè bisognava controllare la linea il risultato era sempre lo stesso funziona per noi etutto a posto ma io non riuscivo a navigare. Stanco di questo disservizio inoltravo reclamo alla wind con raccomandata con ricevuta di ritorno dicendo che se non avessero ripristinato il funzionamento dell’adsl non avrei più pagato il canone spettante per tale servizio ma solamente le telefonate che avrei effettuato. Cosi ho fatto nelle successive fatturazioni fino a quando ormai schifato dallo stato di assenza della wind ho fatto richiesta di cessazione di utenza e sono rientrato in telecom .Dopo circa sei mesi mi chiama wind e mi domanda per quale motivo lo scrivente aveva intenzione di cessare tale servizio a rispondo gli facevo notare che non avevano avuto nemmeno la creanza nel rispondermi al reclamo come è previsto ento i 45 giorni anzi mi diceva che se volessi mi metteva in contatto con un tecnico per la risoluzione del problema ma sempre telefonicamente la cosa per me non aveva piu inportanza vi era stata una grossa mancanza nel non rispettarmi prima come utente e poi come persona adesso sono rientrato in telecom ma mi è arrivata una semplice lettera in cui adesso la wind a dato incarico uno studio legale per agire nei miei confronti per ottenere il pagamente delle quote del canone adsl da me non versate per i periodi in cui io ho inoltrato reclamo.L’avvocato dalla lettera scritta mi intima entro dieci giorni a prrovvedere al pagamento della somma altrimenti wind si riserverà di adire le vie legali con aggravio delle spese a mie carico

  22. vasco vitale scrive:

    Gentile avv.to le scrivo per segnalarle il mio caso che non mi pare appaia nelle ricerche da me svolte in rete.
    In data 03/11/09 e’ avvenuta, come da me richiesto, la portabilita’ del mio numero TIM verso TRE ovvero la sim di TIM si è disattivata e il mio ex-numero TIM e’ passato regolarmente alla nuova sim di TRE, il tutto anticipato da regolare comunicazione via SMS da parte di TRE.
    Il problema però è che da quella data io non riesco piu’ a ricevere telefonate da parte degli utenti TIM e solo da questi, gli utenti TIM infatti quando compongono il mio numero ascoltano il tipico messaggio ” TIM informazione gratuita il cliente da lei chiamato……..”.
    Ho chiamato il 119 ma mi e’ stato riferito che non essendo piu’ loro cliente non possono fare niente, ho chiamato il 133 che ha aperto una segnalazione ma a tutt’oggi 10/11/09 la situazione non e’ cambiata causando (il numero “portato” e’ il numero che io uso per lavoro) grave disagio ai miei clienti con cellulare TIM e una sicura perdita economica a me che da questi non vengo contattato.
    Distinti saluti

  23. giancarlo del vecchio scrive:

    egregio avvocato ho avuto la fortuna di conoscerla qui a Roccaraso dove vivo stabilmente e lavoro come pubblico impiegato vorrei anche io chiederle un parere circa la portabilita’ del numero che ho fatto di recente da tele2 a vodafone , Il giorno 1 settembre ho firmato il contratto per il passaggio in vodafone accettando l’offerta vodafone tutto flat che prevede chiamate ed internet 24 ore su 24 al costo di 39 euro mensili.Con questa offerta era compresa la ricarica di 20 euro mensili ad un cellulare vodafone che io ho prontamnete indicato , fatto sta che dopo oltre due mesi dalla sottoscrizione del contratto per il quale l’incaricato mi aveva assicurato che era a costo zero,mi arriva una bolletta di 49 euro relativo al costo di attivazione, Inoltre il servizio di internet e telefonia fissa mi e’ stato attivato solo il 9 novembre cioe’ 70 giorni dopo aver firmato il contratto , mi sembra oltre ogni ragionevole limite, che devo fare per chiedere il rimborso di 50 euro? Comunico, inoltre, che la portabilita’ del numero secondo decine e decine di telefonate al 190 sara’ perfezionata il giorno 20 novembre , ma poco ci credo grazie dell’attenzione e la saluto con molta cordialita’

  24. Silvia Ronchetti scrive:

    Spett.le Avvocato,
    sabato scorso ho inoltrato la richiesta di portabilità da Vodafone a Wind, pochi minuti fa ho ricevuto un sms che mi avvisava che questa sarebbe avvenuta il 24 novembre. Sono esattamente 17 giorni contro i 3 previsti dalla decisione del Consiglio di Stato. Le volevo chiedere in che maniera era possibile sollecitare la richiesta e ottenere il rimbordo.
    Cordali saluti

  25. Pasquale scrive:

    Egregio Avv. nel mese di febbraio 09 ho stipulato un contratto per una nuova linea ADSL con la Vodafone. Con il passare dei mesi ho avuto modo di pagare alla Vodafone l’allaccio (99,00 euro) ed una fattura per il traffico effettuato (75,00 euro). Alla fine di ottobre 09 la vodafone mi comunica che la mia linea non può essere attivata per KO tecnico da parte di Telecom e che mi avrebbero quanto prima rimborsato gli importi pagati. Il giorno 23.10.09 chiamo telecom ai quali richiedo l’attivazione di una nuova linea ADSL, dopo 13 giorni, il 04.11.2009 la telecom mi installa la chiesta linea telefonica, con la differenza che se avrei attivato Vodafone avrei pagato 29,00 euro mensili, mentre con Telecom dovrò pagare 37,00 per lo stesso servizio.
    Cosa possa fare per far valere i miei diritti ?
    La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione.
    Cordiali saluti

  26. Fiorenzo scrive:

    Egregio Avv. come molti hanno scritto,anche io mi ritrovo ad aver richiesto la portabilita’ del numero da vodafone a tim,ma sono passati ben oltre i 3 giorni come la legge dice.
    Come devo fare per richiedere il rimborso?
    La ringrazio per la sua attenzione.
    Cordiali saluti.
    Fiorenzo

  27. Andrea C. scrive:

    La notizia di un indennizzo in caso di mancato rispetto dei tempi previsti è del tutto falsa. Dal testo della delibera si evince chiaramente che la penale (il “rimborso”) non spetta all’utente, bensì viene versato dall’operatore donor/donating (quello di provenienza) al recipient (il nuovo operatore).

    Vi è un errore anche nel riportare il tempo massimo di gestione della pratica. Sono sì 3 giorni, ma lavorativi.

  28. gianfranco scrive:

    spinea 07/12/09

    egregio avv. nel mese di ottobre ho canbiato operatore da la3 a vodafone

    mantenendo il stesso numero e traferendo il mio credito di circa 500 euro.

    IL canbio operatore è stato fatto ma il credito no vodafone dice che il problema

    è la tre. ho cercato di contatare la tre ma non ci riesco cosa posso fare.

    la ringrazio anticipatamente.

  29. RICCARDO DI PAOLO scrive:

    dal 15 novembre che sono passato a tre da tim con lo stesso numero aziendale, ma ad oggi 7 dicembre la tim non mi ha passato il numero ed ho bloccato i pagamenti sia a tre che a tim, A chi devo rivolgermi per chiedere i danni?
    Grazie

  30. Marcello scrive:

    Ho fatto la richiesta di portabilità da Vodafone a Tre il 12/11/2009, ad oggi (14/12/2009) ancora non se ne sa nulla… dal sito della tre la data di portabilità è ferma al 01/12/2009, e la portabilità risulta accettata (da vodafone) e in lavorazione.
    Visto che sono un utente business e visto che mi ritrovo a pagare 2 operatori (non ho chiesto la portabilità del credito residuo e mi tocco ancora ricaricare la scheda vodafone..)
    Cosa devo fare per ottenere un rimborso?
    Grazie.

  31. mauri mariacostantina scrive:

    gentile avv.Rienzi, La seguo anche nelle trasmissioni della Falcetti. Le chiedo un parere su come muovermi per una pratica diportabilità da wind infostrada a vodafone non andata a buon fine. il contratto è stato stipulato il 4 ottobre e quasi subito vodafone mi ha inviato una fattura di 99 euro per inizio pratica e comprensivi anche di 50 come deposito cauzionale. il 2 dicembre wind infostrada ha lasciato il mio numero fisso a vodafone che non è stata in grado di effettuare la portabilità del mio numero. ad oggi 18 dicembre 2009 non ho ancora avuto il mio numero di tel.fisso. ho sollecitato tutti i giorni dicendo che dovevo mantenere il mio numero fisso per gravi problemi familiari dopo tutto avevo sottoscritto un contratto di portabilità, inviato fax, mail ma ho sempre avuto le solite risposte che la pratica è in lavorazione. alla fine mi hanno detto che possono solo darmi un numero nuovo. a questo punto cosa devo fare per farmi rimborsare non solo i 99 euro ma anche un indennizzo per il considerevole disagio.ringrazio e porgo distinti saluti maria mauri

  32. Perri Giuseppe scrive:

    gentile avv. Rienzi, il giorno 23 dicembre 2009 sono entrato in un negozio 3 per portare il mio numero da tim a 3, mi hanno dato subito una nuova sim con il numero telefonico attivo. Dopo una settimana il mio numero tim non ha + nessun segno di vita, mi dice che è un numero 3 ma non è stata fatta la portabilità. il numero risulta spento…come mi devo comportare???ho chiamato anche 3 per chiedere info e a loro risulta fatta la portabilità…sono passati 15 giorni…confido in un suo aiuto. Grazie

  33. Gio scrive:

    Ho cercato di passare dall’operatore 3 al gestore di poste mobile e dopo 5 giorni mi è arrivato un sms sul numero 3 che la mia pratica era stata rifiutata e non è andata a buon fine come mai possono fare questo?

  34. Claudia scrive:

    Gent.le Avvocato Rienzi,
    il giorno 5/01/2010 ho richiesto la portabilità del numero da wind a vodafone.
    Il giorno 12/01/2010, senza alcun messaggio che mi avvertisse che la richiesta era stata accolta, il mio numero wind è stato disattivato. La scheda vodafone su cui avrebbe dovuto essere trasferito il mio numero risulta però avere dei problemi. Tuttora il telefono non riceve il segnale vodafone, non consentendomi di chiamare (neppure le chiamate di emergenza) e ricevere chiamate, e, pur avendo il telefono acceso, risponde la segreteria telefonica.
    Ho provato in ogni modo a contattare la vodafone, ma a loro la portabilità risulta essere stata accettata e la sim attiva.
    Mi trovo all’estero e avrei urgente bisogno che il mio numero tornasse attivo.
    Cosa posso fare? Esistono gli estremi per chiedere un rimborso?
    Grazie

  35. Luca bistaffa scrive:

    Gent.le Avvocato Rienzi,

    Dal giorno 08/01/10 si e’ completata la portabilita’ del mio numero da Vodafone verso Wind, ma ad oggi 18/01 nonostante innumerevoli telefonate al servizio clienti wind, non riesco ancora a ricevere chiamate da telefono fisso Telecom e da mobile tim (nonostante fossi un cliente Vodafone e non Tim), mentre da tutti gli altri operatori sia fissi che mobili non ho problemi di ricezione, come del resto non ho problemi a chiamare tutti i vari operatori.
    Da cosa potrebbe essere dovuto tale spiacevole inconveniente e come mi dovrei comportare??.
    La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione.
    Cordiali saluti

  36. peroni Devis scrive:

    gent.le Avvocato Rienzi

    Dal giorno 23/12/09 sono passato a 3 da vodafon ad oggi il 19/01/10 il mio numero non riceve più telefonate da tim e da numeri fissi risulta sempre occupato un danno altissimo.
    sono reperibile al numero nelle 24 ore con contratti e penali in mancanza di assistenza, riparo frigoriferi presso gli ospedali contenenti sacche di sangue, vaccini e medicinali a temperature controllate.
    cosa devo fare per risolvere il problema ed eventuale richiesta danni.
    grazie buon giorno.

  37. michele scrive:

    bellunomichele@libero.it contratto stipulato 03/11/2009
    Buongiorno! Il mio problema è con H3G, ho preso la chiavetta internet 3, sapendo che si sarebbe trattato di 19 euro al mese, invece mi sono trovato una bolletta di 70 euro.invece di 19 euro o fatto subito la disdetta del contratto. con raccomandata all’H3G .
    sono passati gia 22 giorni senza nesuna risposta come posso fare.

    Come mi devo muovere?
    Anticipatamente ringrazio

  38. Andrea scrive:

    Buongiorno dott. Rienzi,
    dal suo blog ho potuto constatare che il mio non è un caso isolato, ma che esistono altri utenti che hanno dei problemi con la portabilità del numero. Io ho fatto una richiesta di MNP da Wind a H3G il 16/12/2009 dicendomi che la portabilità sarebbe stata effettuata il 22/12/2009. Ovviamente, siccome le sto scrivendo la portabilità non è stata effettuata in quella data allora, dopo aver fatto diverse chiamate e segnalazioni al servizio clienti di tutte e due le compagnie, in data 26/01/2010 mi è arrivato il messaggio sulla scheda wind che la prtabilità sarebbe stata effettuata entro due giorni. In 28/01/2010 la Wind effettua il cut off disattivandomi la scheda sim, ma l’ooperatore H3G non trasferisce il numero sulla scheda “3″ e mi invia un messaggio sul numero “provvisorio” nel quale venivo sollecitato a chiamre il servizio clienti “3″ perchè c’erano problemi sulla operazione di portabilità. Ora sono due giorni che contatto il servizio clienti “3″, ma ogni volta mi viene data una spiegazione diversa e viene aperta una segnalazione all’ufficio tecnico dicendomi che sarei stato richiamato in giornata dai tecnici per risolvere la situazione. Da come può ben capire i tecnici non mi hanno mai chiamato e adesso non proprio che cosa fare dato che sono quasi due giorni che non ho il mio numero di telefono mobile e non so come comportarmi con i miei conoscenti e per quanto riguarda le situazioni di lavoro dato che sono irraggiungibile. Dopo quasta mia esposizione dei fatti a grandi linee, le chiedo come mi devo comportare nei confronti degli operatori.
    La ringrazio per l’attenzione concessami.
    Cordiali saluti

  39. daniele biccari scrive:

    Ho chiesto la portabilità, da wind a tim, il giorno 24 dicembre 2009. Nonostante le innumerevoli chiamate, segnalazioni e solleciti avvenuti tramite il call center Tim 119, che conferma l’avvenuta ricezione e lavorazione dei dati Io, ancora oggi, 5 febbraio 2010, non ho il numero attivo.
    Ditemi voi comi mi devo fare!

  40. pallina scrive:

    Gent. Avv. Rienzi espongo a lei e a tutti i partecipanti al blog la mia odissea. Il 26/10/2009 sottoscrivevo un contratto di portabilità con Wind. Nel giro di 48 ore ho ricevuto la nuova sim provvisoria e la telefonata da parte di un operatore Wind che mi comunicava che la portabilità sarebbe avvenuta il 30/10/2009 con distacco totale dal vecchio gestore in data 9/11/2009. Da quella mattina alle ore 8.15 (ora del primo reclamo) a tutt’oggi 8/2/2010 ho il telefono isolato. Premetto che sto parlando di un numero aziendale, quindi può immaginare i danni che sto subendo, essendo questo il numero pubblicizzato ormai da oltre dieci anni. Tutti mi immaginano che io abbia vinto il WINFORLIFE e stia al caldo dei Caraibi, visto che chiamando il mio numero risponde la segreteria telefonica. Ah! Dimenticavo visto che ho la domiliazione bancaria, ho anche pagato una bolletta. Cosa mi consiglia di fare? La ringrazio anticipatamente.

  41. saverio scrive:

    Buona sera Dott. Rienzi,
    Le scrivo perche’ ho fatto la portabilita’ del mio numero TIM a 3, il 16/01/2010 di cui è andata a buon fine il 25 e da tale data non riesco ad usare il telefono per chiamare ricevere sms e mandarli,mo solo ricevo chiamate. Dopo aver contattato il 133 per innumerevoli volte solo 06/02/2010 mi riferiscono di cambiare la sim card in un negozio 3,cambiata la sim posso utilizzare solo i sms iniviare e ricevere, a tale giorno ancora non posso chiamare. Per quanto riguarda il disagio subito e il danno di non poter utilizzare il mio numero a pieno posso chiedere un rimborso? ah dimenticavo che tutti gli operatori confermavano che tutto si sarebbe risolto entro le 48 ore dalla data della portabilita’. CHE SPETTACOLO QUESTA TRE3
    Cordiali saluti e grazie saverio

  42. Luca scrive:

    Espongo anche la mia odissea,non ancora conclusasi:
    Il 1/2/2010 mi reco in un negozio Wind per richiedere MNP da Voda verso Wind, nella stessa giornata ricevo un sms da Wind in cui mi annunciano che entro il 4/2/2010 sarei passato con loro.
    In effetti il 4/2 sul sito 155, scompare il numero provvisorio e compare l’ex vodafone; però è una MNP solo teorica(forse per non incorrere in sanzioni) in quanto:
    -con la nuova sim non riesco ad effettuare nessun tipo di telefonata
    -la vecchia sim(Voda) è disattiva dal 4/2
    -se provo a chiamare il nemero Voda, mi dice che il numero è INESISTENTE!!
    -invece se chiamo il numero provvisorio Wind(che dal sito 155 è ormai scomparso dal 4/2) il cell squilla!!
    Ho contattato più volte il 155, all’inizio dicevano che entro 48-72ore avrebbero risolto il problema, oggi invece mi hanno risposto che si risolverà il 28/2!!!
    Vi sembra normale tutto ciò?!
    Per loro sembra quasi che il problema non sussista: nonostante gli ripeto che quello sia il mio numero principale e che se qualcuno mi chiama e sente”NUMERO INESISTENTE”, sicuramente cancellerà quel numero, loro non sanno far altro che dire che non possono farci nulla!!
    Vorrei sapere in che modo posso tutelarmi e se vi siano gli estremi per un risarcimento, nonostante loro si siano protetti facendo risultare la MNP eseguita il 4/2 ovvero solo dopo 3 giorni dalla mia richiesta.
    Saluti

  43. buginiferruccio scrive:

    Lascio anch io il mio caso.
    In data 10/07/09 sottoscrivo un contratto con BT ITALIA spa ed il 21/09/09 Telecom mi stacca la linea telefonica. Dopo diverse telefonate a BT x la linea tutt oggi non ce l ho ancora. Sono il titolare di una ditta individuale ed io lavoro con il telefono. Nonostante tutte le mie telefonate dal 21/09/09 e le raccomandate oggi 16/02/10 non ho ancora risolto nulla e sono disperato.
    Chiedo a Lei gentilmente un consiglio come risolvere questo problema e chiedere rimborso di tutti i danni causati.
    In attesa di una Sua urgentissima risposta, porgo distinti saluti.

  44. Matteo scrive:

    Noi come società stiamo aspettando la portabilità, da Tim a 3, di due numeri di cellulare da più di un mese. Pertanto, non utilizziamo le schede 3 e siamo costretti ad usare Tim con aggravio dei costi. Faccio presente che ci rendiamo disponibili eventualmente anche per azione collettiva oltre che individuale.

  45. Roberto Nucci scrive:

    richiesta portabilità da Tiscali Mobile a TRE il giorno 2/1/2010.
    Ad oggi, trascorsi due mesi e innumerevoli solleciti, non riesco neppure a sapere quando si degneranno di effettuare il passaggio…

  46. ENRICO PRIANTE scrive:

    grazie per quel che fa signor Rienzi
    volevo solo farle parte del mio caso.
    M’arriva a casa un commerciale Vodafone che mi vende un contratto per ministation su cui portare il mio numero fisso.

  47. Costantino scrive:

    Gentile Avv. Rienzi Le scrivo per un problema di telefonia fissa. Il 03/08/2009, dopo una serie di disservizi, ho cambiato operatore passando da Tele2 a Tiscali (telefono+ADSL). Il servizio con il nuovo operatore mi è stato attivato soltanto in data 09/11/09. Volevo sapere se ho diritto, ed eventualmente come fare, ad un ristoro per il fatto che il servizio mi è stato attivato con molto ritardo.
    Inoltre, il precedente operatore (Tele2), anche dopo il passaggio a Tiscali, ha continuato ad inviarmi le fatture nei mesi di dicembre e febbraio pretendendo il pagamento dei relativi canoni per telefono+ADSL nonostante il servizio non mi è stato più fornito da loro ma dal nuovo operatore. Mi chiedo se l’operato di Tele2 è legittimo ed eventualmente quali possibilità ho per potermi tutelare. Grazie

  48. Fabiano scrive:

    Salve, ho letto questo suo intervento e volevo chiederle una cosa. In data 26/04 ho acquistato una sim della 3 richiedendo la portabilità del numero, che è un numero Vodafone, e all’atto dell’acquisto mi è stato detto che per la portabilità avrei dovuto attendere 5 giorni lavorativi. Ora calendario alla mano è molto semplice vedere che sono andati ben oltre i termini e mi sembra ridicolo dover aspettare 2 settimane per mantenere il proprio numero di telefono, e il fatto di avere un numero nuovo comporta dei notevoli disagi.

    Probabilmente ci sarà un caso analogo tra i commenti scritti qui in risposta al suo intervento, ma visto l’elevato numero e visto che sono tutti interventi abbastanza corposi, ho preferito scriverle direttamente.

    Ora la mia domanda è: c’è un modo per vedere a che punto è la portabilità del mio numero (da vodafone a 3) e esiste la possibilità di questo rimborso di 50 euro da lei citato nel suo intervento?

    La ringrazio in anticipo e rimango in attesa di una sua risposta

  49. fiorigabriella scrive:

    Nel giugno 2009 sono passata da tim a fastweb pagando quindi i canoni per tale gestore nel settembre dello stesso anno la tim chiede pagamenti per consumi non effettuati. a tutt’oggi 14/5/2010 vengo sollecitata telefonicamente dal recupero crediti, mi chiedono lettera di disdetta contratto del precedente gestore altrimenti devo pagare la quota richiestami. come posso comportarmi?

  50. silvia canali scrive:

    Gentile avv. Rienzi vorrei intanto complimentarmi con lei per il suo impegno e ho trovato il suo blog davvero utile e interesante, purtroppo non lo conoscevo prima!
    le scrivo per raccontarle in mio caso di (mancata) portabilità da Infostrada a Vodafone in cui mi sono sentita letteralmente presa in giro dalle compagnie!
    In breve:
    - il 2 ottobre 2009 ho firmato il contratto di portabilità della linea telefonica e adsl con vodafone (tramite un agente, nell’illusione di avere una persona di riferimento in caso di problemi piuttosto che il solito inutile callcenter)
    - dopo circa 15 giorni ricevo la vodafone statione e pago l’attivazione
    - tuttavia la mia linea rimane con infostrada fino a metà marzo quando senza preavviso mi viene staccata la linea
    - da quel momento inzio ad utilizzare la vodafone station con un numero provvisorio e senza adsl (internet funzionava solo tramite la internet key)
    - dopo un mese di inutili telefonate per la portabilità non ancora avvenuta in cui me ne hanno raccontate di ogni mi rivolgo alla Federconsumatori di Forlì che richiedono a vodafone i codici di migrazione per riavere la linea con un altro operatore
    - una settimana dopo sempre senza preavviso mi staccano anche il numero provvisorio
    - sono passati circa due mesi o forse più e io non ho più una linea telefonica nè adsl e tantomeno il mio numero di telefono!!

    Volevo richiedere, sperando di riavere il mio numero, un adeguato riborso.

    La ringrazio davvero per la disponibilità

  51. giovanni scrive:

    Ciao Carlo, vorrei chiederti da dove emerge la somma di € 50,00 giornaliera dovuta eventualmente a titolo di risarcimento?!
    Grazie,
    giovanni

  52. Alessandro Candito scrive:

    Gentile avv Rienzi, in data 18 ottobre mi sono recato in posta e ho fatto tutte le pratiche per passare da tim a postemobile, ieri mi arriva un sms con scritto: la richiesta di portabilità del numero è stata rifiutata dal tuo operatore di provenienza. Alle poste mi avevano detto che per il 22 ottobre avrei avuto attiva la nuova SIM con il mio vecchio numero, devo aspettare fiducioso o è cambiato qualcosa dopo questo sms?

  53. IV scrive:

    Gentile Avv. Rienzi,
    vorrei anche io informazioni in merito a tale “ritardo”.
    La settimana scorsa ho inoltrato online, anche io, la richiesta di passaggio di numero da 3 a Vodafone. Tutt’ora però non mi è arrivato nulla e nessuna segnalazione da parte delle due compagnie circa l’esito della portabilità. A chi devo rivolgermi e come faccio per far valere i miei diritti (che poi sono quelli che ha sopra elencato)?
    Grazie

  54. Emmanuele scrive:

    Buongiorno, avrei bisogno di un consiglio per la nostra azienda. Sotto le riporto la lettera che abbiamo inviato a Vodafone per i problemi che ci sta creando.
    Come già comunicato il problema è iniziato il 2 dicembre , quando sarebbe dovuto avvenire il passaggio dei numeri . Le SIM TIM sono state disattivate, ma le SIM Vodafone non si sono attivate. Inserendole nel telfono dava SIM non registrata. Così siamo rimasti 2 settimane senza telefoni, causando gravi problemi alla Nostra azienda, in quanto erano bloccate le SIM del titolare e dei suoi collaboratori.
    Il 15 dicembre finalmente si sono attivate, sono arrivati gli Iphone 4 e ci rechiamo in un punto Vodafone one dove scopriamo che l’agenzia xxxxx, ci aveva fatto attivare delle SIM Alter Ego ( senza che noi le chiedessimo e di cui non abbiamo bisogno ) e che non è possibile avere la Microsim . Così ci tagliano le SIM Alter Ego.
    A questo punto il servizio voce funziona a singhiozzo, il pacchetto dati non funziona.
    Chiamo più volte 42323, mi fanno test , reset dati, APN è attivo e configurato, ma continua a non funzionare.
    Scopriamo che il numero xxxxx risulta ancora in MNP e il xxxx ha un errore di rete.
    Passano i giorni e la situazione non si normalizza. Il 23 dicembre mi viene detto che in giornata avrebbero sistemato il tutto ma non avviene.
    Il 27 dicembre chiamiamo e ci viene detto che avrebbero provveduto a fare il rest di tutte le SIM , spegnere il telefono dalle 18.55 per 5 ore , dopo i che tutto sarebbe tornato a posto.
    Oggi 28 dicembre l’unica SIM funzionante è il xxxxxx solo la parte voce, le altre SIM risultano inesistenti.
    Ora è dal 2 dicembre che ci state dando un disservizio, i nostri clienti non ci riescono a contattare , anche per urgenze . Stiamo perdendo contatti che potrebbero generare fatturato all’azienda. I problemi sono i seguenti dal 2 dicembre ad oggi :
    - 2 settimane senza numeri di telefono funzionanti
    - Pacchetto dati che stiamo pagando non funzionante
    - Servizio voce che funziona a singhiozzo

  55. Domenico scrive:

    Egr. Prof. avv. Rienzi;
    Sono domenico volevo avere qualche delucidazione relativa alla class action nel precariato della scuola, le ho inviato giorni fa delle mael.
    Ringrazio.

  56. Leonardo Pavone scrive:

    Buongiorno,
    ho effettuato la portabilità del mio numero vodafone a tim attivando la tariffa tutto compreso e prendendo il telefonino, pagando una somma mensile.
    dopo 1 settimana ho chiamato la tim per sapere a che punto era la portabilità ed ho scoperto che il numero vodafone inserito al centro TIM era errato.
    quindi io e il centro TIM abbiamo mandato un paio di fax alla TIM per poter procedere alla correzione del numero, ma dopo un mese, chiamando il centro TIM, gli operatori mi hanno detto che non risultano esserci fax(io ho le ricevute di invio fax).
    come devo procedere a questo punto?
    Grazie Mille
    leonardo

  57. buongiorno, ho un grosso problema con il telefono in azienda: dopo essere passata da fastweb a vodafone sono 4 giorni che non possiamo ricevere telefonate provenienti da utenti diversi da vodafone e non riusciamo a venirne a capo stiamo subendo gravi danni visto che lavoriamo con i privati che ci contattano principalmente con il telefono

  58. Tiziana Scandelli scrive:

    Buongiorno avvocato,
    Le chiedo se è legale il blocco del telefono fisso da parte di Teletu;
    voglio meglio spiegare: ho sempre pagato regolarmente le fatture che ricevevo, tranne l’ultima che ho lasciato in sospeso in attesa di chiarimenti, poichè il gestore in oggetto mi addebita il traffico ADSL mensile per il quale da quasi un anno ho disdetto il servizio. Nella fattura citata mi fanno pagare un contributo di 50 euro per la disattivazione oltre all’addebito improprio di un mese per l’ADSL che continuo a non utilizzare da un anno a questa parte. Dopo le mie rimostranze e inutili tentativi per far comprendere la loro scorrettezza, mi hanno bloccato la linea e di conseguenza la possibilità ad effettuare le chiamate. Inoltre prima ancora della scadenza di quest’ultima fattura, quando tutte le mie fatture risultavano essere pagate, visto il mio malcontento ho chiesto ad Infostrada il passaggio con loro, ebbene Teletu sta facendo ostruzionismo non solo bloccandomi l’utilizzo del telefono, ma anche la possibilità di poter passare ad altro gestore. Ora Le chiedo se questo comportamento è legalmente accettabile e cosa posso fare per difendermi. La ringrazio e saluto cordialmente.

  59. Michele Agnello scrive:

    Gent.le avvocato dopo aver letto questa pagina mi rincuora il fatto che il ritardo di una compagnia telefonica ad effettuare la portabilità si può trasformare in rimborso. Chiderò anch’io dopo quello che è successo.Ho un piccolo probema con la GRANDE WIND, che non risparmia mai di torturare i clienti quando è interessata a loro. Ho una scheda wind dalla quale è involontariamente partita,con il telefonino in tasca può succedere, una telefonata ad un mio amico, esattamente il 26/08/2011 alle 18:43. Il mio amico ha risposto ed avendo capito che non lo chiamavo volontariamente, ha immediatamente chiuso.Ha tentato di richiamarmi al mio numero, da cui era partita la chiamata, e ha trovato occupato. Il mio amico ha fatto altri due tentativi, alle 18.44 e alle 18.58, trovando sempre occupato. Ebbene la WIND mi ha addebitato la chiamata per la durata di 56 minuti, per una consersazione che di fatto non è avvenuta e la mia scheda si è esaurita sia nel credito dei minuti che in quello degli euro. Ho riferito alla wind che ovviamente INSISTE col dire che la conversazione c’è stata. La wind ha i tabulati dei quali dice si vedono 56 minuti di conversazione ma non vede che lo stesso numero tentava di chiamarmi, com’è possibile?Ma come è possibile che stavo 56 minuti in linea con il mio amico se lui mi stava chiamando dallo stesso numero? Questa è una truffa!!! A chi mi posso rivolgere, e cosa posso fare? Grazie

  60. Steven scrive:

    Ho cambiato telefono sabato 03/09/2011 verso le 14.00. Stessa compagnia (vodafone) e stesso numero ma, con il cambio della sim da normale a micro e contratto da ricaricabile ad abbonamento. Mi hanno detto che in mezz’ora si sarebbe disattivata la prima e riattivata la seconda. L’abbonamento l’hanno attivato subito. Domenica 04/09/2011, sempre verso le 14.00 la vecchia sim si è disattivata. Da allora, siamo il 08/09/2011, la nuova scheda nuova non è ancora attiva. Ho chiamato più volte il 190 ma ogni volta mi allungano di 72 ore le attese per la “normalizzazione” della nuova scheda poichè la precedente non è andata a buon fine. Da 5 giorni sono fuori dal mondo poiche la mancanza di un riferimento telefonico mi sta creando problemi sia a livello lavorativo sia a livello familiare. A quanto pare la soluzione “soddisfatti o rimborsati” non esiste per queste cose. Ho diritto ad un rimborso? C’è un limite di tempo massimo per la risoluzione del problema? A chi mi posso rivolgere? Grazie

  61. claudio putignano scrive:

    Salve avv. rienzi
    ho cambiato gestore telefonico fisso , da TELETU ad ARIA .Il contratto è stato firmato da mia madre in data 25/07/2011, soltanto che ARIA s.p.a non ha avviato la procedura di portabilità del numero fisso e quindi sono costretto a pagare 2 bollette telefoniche ?? Io , inoltre chiamando TELETU , mi hanno detto che risulto ancora loro cliente in data della chiamata 10/10/2011… mia madre è disperata non sa che fare … La ringrazio per l’attenzione e certo che ci possa aiutare … la saluto prof

  62. David Fongoli scrive:

    Buon giorno Avvocato,
    Le spiego il mio caso: A seguito della scadenza del mio contratto business con 3, mi sono recato al negozio 3 per avere informazioni sulle nuove promozioni e per attivare un nuovo contratto. L’operatore mi ha detto che essendo scaduto l’abbonamento 3 (da circa 6 gg), per poter beneficiare delle nuove promozioni sarei dovuto passare ad un’altra compagnia con il mio numero (premetto che il mio lavoro è strettamente correlato al cellulare e al mio numero telefonico) e poi tornare in 3 con un nuovo contratto.
    Effettuati i passaggi richiesti, mi sono recato nello stesso negozio per stipulare il nuovo contratto, ma mI è stato detto che non è possibile utilizzare lo stesso numero, essendo da poco passato ad un’altra compagnia.
    DOMANDA: E’ VERO CHE NON POSSO PASSARE DA UNA COMPAGNIA A L’ALTRA QUANDO VOGLIO…e SE VERO, QUANTO TEMPO DEVE TRASCORRERE PER IL PASSAGGIO?
    Spero di essere stato chiaro…la rigrazio anticipatamente

  63. giuseppina scrive:

    GENT. AVVOCATO,
    IL 14 OTTOBRE 2011 SONO PASSATA COL MIO TELEFONO FISSO DAL GESTORE WIND INFOSTRADA A FAST WEB. IL CAMBIO E’ STATO VELOCISSIMO, IL PROBLEMA E’ SULL’ULTIMA BOLLETTA DI WIND INFOSTRADA CHE OLTRE AL CANONE NORMALE MI HANNO AGGIUNTO EURO 35,00 COME “COSTO PER ATTIVITA’ DI MIGRAZIONE SERVIZIO VERSO ALTRO OPERATORE”. VOLEVO SAPERE SE EFFETTIVAMENTE DEVO PAGARE QUESTA SOMMA. PREMETTO CHE SONO STATA CLIENTE INFOSTRADA PER PARECCHI ANNI E QUINDI NON HO CAMBIATO GESTORE ENTRO IL PRIMO ANNO.
    GRAZIE E SALUTI

  64. regina leonardo scrive:

    salve avvocato tempo maggio avevo richiesto a vodafone di fare una portabilita da infostrada mi hanno combinato un casino vodafone 3 giorni mi manda un telefono casa con una scheda con sopra il mio numero di casa immagini che casinoinserisco la scheda faccio il pin ok telefono acceso telefono non mi squillava piu le persone che mi cercavano non mi rintracciavano poi chiamo vodafon dopo un mese mi dice che devo fare un codice sul telefono x sbloccare la scheda ok poi faccio disdetta adsl a infostrada e mi chiama operatoremi dice se rimane cliente nostro le faccio un offerta ed io gli avevo spiegato che avevo fatto una portabilita a vodafone ma lui mi disse che a loro non gli risultava
    in poche parole oggi 20 11 2011 da maggio che avevo richiesto portabilita dopo 6 mesi infostrada mi manda una lettera che mi dice che anno accolto la richiesta portabilita quindi lei non e piu cliente nostro e in piu ci dovra pagare le spese di distallazione chiamo wind mi dice si lei e cliente tim oggi roba da pazzi a chi chiedo danni ? cia avv

  65. Valentina Abbruzzese scrive:

    Salve, sono venuta a conoscenza da poco che avete aperto un nuovo SPORTELLO TECNOLOGICO a Salerno gestito dal sig. Donato Pace che ho visto anche in TV e che tratta di tutte le problematiche relative ad acquisti di beni tecnologici che presentano problemi o necessitano di chiarimenti e dei servizi ad essi associati.

    Vengo al dunque,
    il problema, non ancora risolto, è il seguente :
    sul ns. numero non riescono a chiamare utenti di altri gestori.

    La spiegazione sommaria che ha dato Telecom è che siamo capitati in un lotto di numerazione
    che il terminale non ha processato correttamente.
    Telecom da la colpa al mio precedente gestore Fastweb.
    La storia è lunga e travagliata …
    nel maggio del 2009 chiedo codice di migrazione per passaggio da fastweb a Telecom,
    non appena faccio richiesta Fastweb non mi permette più di effettuare chiamate ma solo di riceverne,
    questo per mesi… fino a quando non si completa il passaggio a Telecom
    La prima bolletta/fattura Telecom risale a 11-01-2010 valida per il bimestre ottobre-novembre.
    Da principio non mi sono resa conto di non riuscire a ricevere telefonate,
    molte clienti mi cominciarono a segnalare il problema di non riuscire a contattarci.
    Ho fatto tante chiamate a numero di assistenza, senza nessun risultato
    il 1-10-2011 telecom mi da un numero per aperta pratica ETT91109
    l’ultima chiamata al 191 con l’operatore AB019 risale al 09-11-2011
    in cui mi confermava che la pratica è in elaborazione ma non sanno quando possa risolversi il problema.
    Il nostro è un negozio di abiti da Sposa e lavoriamo su appuntamento,
    inutile dire che il danno arrecato dai mancati contatti è davvero grave.
    Inoltre abbiamo pagato spazio su Pagine Bianche (Elenco telefonico)
    senza avere alcun beneficio da tale investimento pubblicitario.

    Mi farebbe piacere risolvere il problema con l’aiuto di Donato Pace,
    come posso contattarlo?

    Saluti
    Valentina Abbruzzese

  66. scauri08 scrive:

    Salve scrivo per raccontare una situazione incresciosa che si è venuta a creare con la vodafone. Mia Madre in data 19/10/2011 ha sottoscritto una proposta per vodafone casa senza limiti plus, ma il 24/10/2011, a mezzo raccomandata a/r n. 13985456613-0, ha provveduto ad esercitare il diritto di recesso. Purtroppo dal 7/11/2011 non ha più la linea telefonica e per di più non risulta attiva presso nessun operatore, perchè la vodafone ha completato la migrazione dal vecchio operatore(wind-Infostrada) il 9/11/2011 (quando già dal 27/10/2011 sapeva del mio recesso) ed avendo mia madre esercitato il diritto di recesso ha pensato bene di DISATTIVARMI il numero, ma recesso e disattivazione non sono cose diverse? Risultato? Il numero non è stato in carico presso nessun operatore fino al 22 o 23 novembre 2011 non saprei. Se si chiama il numero si attiva una voce:vodafone il numero è momentaneamente non disponibile (questa vose oggi 26/11 perchè qualche giorno fa voce diceva inesistente).Perché nel disattivare la proposta la vodafone non ha lasciato wind-infostrada? Con l’esercizio del diritto di recesso,logica voleva che nessun cambiamento doveva avvenire, ed invece vodafone si è comportata veramente male, mi ha disattivato il numero. Ho inviato una raccomandata il 10/11/2011 alla vodafone in cui chiedo: il passaggio immediato all’operatore Wind-Infostrada. Ma ad oggi 26/11/2011 cosa è successo? Poco e niente il 25/11/2011 la vodafone mi ha dato un codice migrazione, dopo essere stata contattata da me, mille volte, ma anche dagli organi a cui ho denunciato tutto, ho fatto UN NUOVO CONTRATTO infostrada che per ora mi attribuisce un numero diverso dal mio dicendo che è provvisorio finchè vodafone non fa correttamente il passaggio, ma comunque la linea non c’è. Eppure ho anche inviato una raccomandata il 10/11/2011 alla wind in cui spiegavo tutto e chiedevo che mi riattivassero il mio contratto,ora la wind dice che non lo può riattivare, ma appunto farne uno nuovo, la cui attivazione può durare anche 30 giorni ergo potenzialmente mia madre fino al 23/12/2011 può restare senza linea…..
    Raccontare ciò che provo è difficile, ma è possibile che un onesto cittadino per esercitare un suo sacrosanto diritto deve essere trattato così? Ora chi risarcisce delle spese vive sostenute, delle telefonate al 190 da altro operatore a pagamento, della linea assente e stress? Mia madre vive sola, se deve comunicare con i figli ha bisogno della linea.
    Vorrei uscire da questa situazione che è diventata una vera odissea,, VODAFONE non la consiglio a nessuno.
    Grazie
    Lena

  67. Tiziana scrive:

    Ieri ho fatto richiesta per una portabilità verso wind,per usufruire delle offerte commerciali in atto.Se ciò non dovesse avvenire entro giovedì,cosa fare per eventuale indennizzo?
    Lei può spiegare anche a me la procedura?
    Sentitamente,ringrazio.

  68. federica scrive:

    salve, volevo sottoporle il mio caso, questa settimana mi è stato fatto il passaggio di numero dalla wind alla vodafone, tutto sembrava andar bene finchè giovedì pomeriggio il telefono ha cominciato a non ricevere più chiamate e messaggi, a chi mi chiamava il numero risultava disconnesso oppure non suonava, così ho chiamato il 190 e dopo varie telefonate codici di sblocco, mi han detto che era il cellulare che non andava si sono decisi a farmi un reset della scheda dopo due ore ha iniziato a funzionare, tutto bene, finchè venerdì alla stessa ora ritorna di nuovo il blocco delle recezione, dopo aver chiamato il 190 almeno sei volte gli operatori non sapendo più cosa fare hanno passato il mio caso al servizio tecnico che hanno detto mi mandava sms per tenermi aggiornata ma purtroppo se io nn posso ricevere sms come faccio a restar aggiornata, adesso addirittura il mio numero risulta inesistente tutte le volte che chiamo mi dicon di spegnere il cell per almeno due ore e vedere se è risolta la situazione, sta di fatto che ho giusto 4 gg fa fatto un contratto di abbonamento quindi se volessi cambiar di nuovo operatore dovrei disdire l’abbonamento e pagare la penale poichè il contratto e di 24 mesi…come devo comportarmi?ho diritto a qualche rimborso?oltrettutto sto continuando a telefonare io per mantener i contatti con chi dovrebbe invece contattarmi…aspetto notizie grazie e speriam la situazione si risolva

  69. dora argenio scrive:

    salve avvocato,vorrei raccontare la mia storia,ma per me molto grave,nel mese di gennaio precisamente intorno al 10/13 gennaio,ho fatto richiesta per passare da tim a fastweb quando ho parlato con l’operatore al tel mi dice che mi avrebbe spedito dopo una settimana la nuova usim e che mi avrebbero contattata,cosi non è stato ed allora il 31 gennaio vengo contattata dalla tim e loro mi dicono che il 1 febbraio sarebbe cessata la lineamentre fastweb mi manda un msg il 30gennaio dove mi dice che il 1 febbraio verrà effettuata la portabilità del suo numero di cellulare su rete fasweb!l’operazione verrà conclusa in 24h.intanto sono dovuta andare io al negozio e procurarmi la usim il giorno 1 febbraio pensando che il giorno dopo avrei avuto la linea,ma nulla cosi li chiamo con il cell del mio compagno e la signora mi dice facciamo un sollecito premetto che gli dicevo che ho bisogno della linea ho una figlia adolescente.ma il giorno 3 cioè oggi mando un reclamo dalla mia faspage di fasweb poi li richiamo con il cell di mia figlia che mentre gli spiegavo le cose lei mi diceva ci vogliono 10giorni allora io gli ho ricordato che nel loro msg diceva in 24h…cè mancato poco che piangessi ma la linea si è staccata per fine credito…ho bisogno del mio numero mi aiuti cosa posso fare??grazie mi scuso se gli ho fatto una lunga lettere ma sono disperata!!

  70. Francesco De Michelis scrive:

    Salve avv. rienzi
    ho cambiato gestore telefonico fisso , da Telecom ad ARIA con servizio voce + ADSL.Il contratto è stato effettuato via telefonica, soltanto che ARIA non ha avviato la procedura di portabilità del numero fisso e quindi sono costretto a pagare 2 bollette telefoniche Telecom ed ARIA ?? mia madre è disperata non sa che fare … La ringrazio per l’attenzione e certo che ci possa aiutare … la saluto prof

  71. maria scrive:

    salve avv. rienzi , sono qui ad esporre il mio grande problema ,il 6 gennaio passo da fastweb a infostrada con la portabilita del numero, da subito funziona tutto linea telefonica e adsl . ma dopo 2 giorni che non ricevevo telefonate mi accorgo che il telefono non funzionava con le chiamate in entrata . telefonato al 155 infostrada mi sento dire che mi havevano assegnato un numero provvisorio , premetto che non e un abitazione ma un attivita e loro con questo sistema mi stanno creando molti danni i miei clienti non possono chiamarmi visto che nel periodo di molto freddo faccio servizio a domicilio per tanti clienti anziani ( la mia attivita e aggiustare scarpe). fatto presente di questa mia situazione grave gli operatori continuano a dirmi di portare pazienza, siamo al 13 di febbraio e io mi sto facendo il fegato amaro anche perche io cosi pago anche doppie bollette a fastweb e a infostrada. la prego mi dica cosa devo fare per chiedere danni e chiudere con infostrada senza dover pagare nulla . la ringrazio di cuore

  72. Giuseppe Capozzi scrive:

    Salve avv. Rienzi
    Con la presente le voglio esporre il problema che ho con il cambio di operatore telefonico tra teletu’ a Vodafone . Il 09/01/2012 ho sottoscritto un accordo con Vodafone per la gestione del mio numero telefono di casa. Il 06/02/2012 teletu’ mi ha tolto la linea e il mio numero di casa e inutilizzabile. Visto i vari solleciti a vodafone e visto l’enorme danno che mi stanno arrecando le chiedo se ci sono gli estremi per richiedere dei danni. La ringrazio per la risposta che mi inviate.

  73. Francesco La Rosa scrive:

    Gentile Avv. Rienzi,
    sulla rete fissa di casa con operatore Tiscali ho chiesto a maggio del 2011 alla Vodafone di poter passare alla loro offerta. Nonostante i solleciti numerosi di questi lunghi 10 mesi … ancora ad oggi Tiscali mi dice di non aver ricevuto nessuna richiesta in merito da parte di Vodafone. A sua volta Vodafone mi dice che la colpa è di Tiscali. Ho contattato l’AG-Com che putroppo mi ha prospettato una soluzione poco veloce e complicata. Ai fini legali mi hanno detto che gli operatori devono rispettare tempistiche ben più contenute e non 10 mesi. Aiutatemi grazie

  74. laura scrive:

    salve avv.Rienzi
    da poco ho fatto un abbonamento passando da vodafone a fastweb con portabilità del numero…mi arriva un messaggio da fastweb sia sul numero provvisorio dato da loro e sia sul mio numero da sempre il quale diceva che il giorno 29 di febbraio a mezzanotte sarebbe avvenuto il passaggio..ed è successo che dal 29 mattina alle 8:30 non funziona più nulla, la scheda vecchia vodafone non da segnali di vita non c’è più campo e in quella nuova c’è campo ma non mi fa patire chiamate e neanche riceverne..Ora è 3 giorni che chiamo ho parlato con 10 operatori diversi(incapaci) e nessuno mi sa dare una soluzione..mi hanno detto anche di andare in un centro fastweb li mi avrebbero dato un’altra usim ed avere sempre il mio numero ma li mi dicono che non funziona cosi…ora io quello che voglio è solo il mio numero mi serviva anche x contatti di lavoro in questi giorni ho perso chiamate importanti come posso smuovere un po la situazione x far si che questo incubo finisca in breve tempo?la prego mi aiuti sono disperata io continuo a chiamarli loro continuano a lavarmi la faccia

  75. Claudio Leone scrive:

    Gentile Avv. Rienzi
    ho perso il mio numero che è pubblicizzato su “Pagine Gialle”quando, il 12/12/2011, da Teletu chiesi il passaggio a Tiscali. Il nuovo gestore però, mi permetteva di inviare chiamate verso tutti, ma, di ricevere solo da Wind e Tiscali, recandomi un grave danno commerciale, quindi chiesi il rientro a Telecom:un operatore mi fornì tutte le indicazioni per effettuare il rientro garantendomi che non avrei perso il mio numero. Era il 18 febbraio quando il mio numero venne assegnato ad un cliente residenziale che, tempestato di telefonate destinate alla mia azienda, chiese che gli venisse cambiato il numero. Questo avvenne giorno 27/02/2012 ma il numero, comunque non mi venne riassegnato. Ad oggi posso ricevere solo telefonate dai clienti Wind e Tiscali…non so più cosa fare per riavere il mio numero, spero in un suo consiglio.
    Distinti saluti.

  76. Roberta Sembenotti scrive:

    Avrei necessità di un confronto a breve!Grazie

  77. Roberta Sembenotti scrive:

    Nella difinizione della controversia dinanzi al Corecom avviata dalla sottoscritta nei confronti di Fastweb si chiede d produrre copia dei tabulati in entrata delle utenze. A tal proposito mi chiedo se l’operatore telefonico possa negare la produzione adducendo motivi futili. Preciso a tal riguardo che a seguito di passaggio ad altro operatore ( da Telecom a Fastweb) ancora a maggio nel 2011 in data 7 via audio e per la precisione sottoscritto in data 9 maggio, Fastweb solo in data 30 maggio ha posto la richiesta di number portability a Telecom e l’attivazione del numero provvisorio solo a partire dal 26 maggio 2011 dopo aver predisposto in data 25 maggio l’apparecchio per l’ADSL. Da allora per mesi le chiamate in entrata non sono mai pervenute, se non sino all’inizio di settembre e dopo quella data ha inserito un ulteriore e diverso numero provvisorio. A tal fine in Udienza ho chiesto di sentire un Testimone per rimarcare la situazione riguardo l’impossibilità di comunicare per mesi, sino a febbraio 2012, stante la mancanza circa la possibilità di ricereve chiamate in entrata come già evidenziato.Il Corecom si è riservato di decidere nel merito sulla ammissione o meno del teste, presentadosi lo stesso direttamente in udienza. Ora Le chiedo cortesemente di darmi delucidazioni circa la possibilità o meno di ammettere testimonianze, di ottenere i tabulati in entrata, e di comprendere quanto spetta di indennizzo giornaliero per i giorni di mancata fruizione del servizio . Corecom si riserva e deciderà a breve. Chiaramente non ho trasatto, stante la indisponibilità della Società a riconoscere il mancato servizio in entrata,, infatti ha sostenuto che il telefono funzionava perfettamente e che il contratto è da ritenersi concluso ; dicendo un’eresia!!!.In attesa di riscontro Le porgo cordiali saluti!

  78. Anthony Sigrisi scrive:

    Salve,
    Ho fatto richiesta di portabilità da wind a vodafone in data 12/04/2012 e ad oggi 15/04/2012 non ho avuto alcuna notizia da nessuno dei due operatori sullo stato della mia portabilità…lavoravo in un call center wind e mi hanno sempre detto che la portabilità per regola impiega un massimo di 5 gg anche non lavorativi! La mia domanda è questa:innanzitutto vorrei sapere per legge entro quanti giorni deve essere effettuata la portabilità tra due gestori di telefonia mobile e soprattutto come posso richiedere l’indennizzo di cui lei parla nell’articolo?? La ringrazio per una sua risposta!!!

  79. federica scrive:

    Buongiorno
    Volevo avere un’informazione, in data 29.04.12 ho attivato un contratto con operatore 3, io avevo TIM e dopo 2 mesi esatti, il 5 luglio mi hanno attivato il numero tim nel contratto 3. volevo chiedere come fare per avere il rimborso e quanto mi spetta per ritado portabilità, contando che ogni settimana mi recavo al centro 3 per richiedere la portabilità, per un totale di 9 volte. A seguito dell’invio di un fax di reclamo la 3 ha passato il numero in 5 giorni lavorativi.
    La ringrazio per la risposta

  80. GENNARO scrive:

    Gentile Avv. Rienzi,sono qui ad esporre il mio grande problema.
    Il giorno 09/06/2012 mi reco c/o un centro wind per richiedere la portabilità da vodafone a wind di 2 numeri a me intestati di cui 1 lo utilizzo per chiamare e ricevere prenotazioni dal mio albergo e l’altro personale, pertanto ricevo dall’l’operatrice 2 moduli da me firmati con la richiesta di portabilità di 2 numeri e lo scontrino di €. 40,00 per passaggio a nuovo operatore.
    Il giorno 12/06/2010, ricevo un sms dove la richiesta era stata accolta con la relativa promozione tuttix3, mentre per l’altro numero non ricevo alcun messaggio. Dopo alcuni giorni mi reco nuovamente al centro wind espongo il problema e l’operatrice riscontra che aveva inserito lo stesso numero sui 2 moduli( 1 errore). Non soddisfatta cancella il numero dal modulo e inserisce il numero giusto da portare a wind, ma dopo tre giorni il mio numero che era già passato a wind viene disattivato(2 errore) dell’operatrice. Ritorno al centro wind e l’operatrice appena rivede i 2 moduli si accorge che aveva sbagliato nuovamente poiche’ aveva cancellato il numero già precedentemente passato da vodafone a wind dicendomi che avrebbe provveduto a chiamare wind per cercare di riattivare il numero.. Un vero casino…A tutt’oggi sono ancora privo del mio numero di lavoro esistente da 3 anni e dove sto subendo danni per mancate prenotazioni. Vorrei sapere gentilmente come comportarmi se esistono gli estremi per chiedere danni!!
    Grazie.

  81. ida pieretti scrive:

    Gent.issimo Avv. Rienzi, Le espongo brevemente il mio gravissmo problema.
    Siamo una piccola Azienda che opera nel settore grafico, per motivi di copertura internet, considerato che e’ fondamentale per il ns. lavoro abiamo chiesto il cambio di gestore da B.T. ITALIA A FASTWEB sottoscrivendo un contratto 02/03/2012.
    (preciso che lo eravamo gia in passato, e quindi so con certezza che qui dove siamo non abbiamo problemi di copertura con Fastweb).
    In data 10/04/2012 mi recapitano lettera di benvenuto in Fastweb con username e password per controllo fatture.
    In data 12/06/2012 B.T. CEDE A fastweb CODICE DI SESSIONE che mi dicono essere ultimo step prima del passaggio definitivo.
    In data 19/06/2012 le linee hanno cessato di esistere (sono 2 linee una delle quali posseduta da questa societa’ da oltre 40 anni)
    alla data odierna 27/07/2012 le linee sono completamente morte, pur avendo io come amministratrice sollecitato in tutti i modi possibili (raccomandate, fax)
    Da ultimo DULCIS IN FUNDO nello sconforto totale per non riuscire a lavorare in momenti in cui lo e’ gia difficile di per se ,ho scritto e compilato moduli al CORECOM per attivare un provvedimento di urgenza (era il 17 luglio)
    Da quel momento mi rispondono che stanno provvedendo ma ci sono delle tempistiche …………anche per far attuare dei provvedimenti di urgenza.
    Come posso tutelare i miei diritti in sede legale?
    Ringraziandola anticipatamente Le porgo cordiali saluti.

  82. marsicola claudio scrive:

    buongiorno avvocato, vorrei sottoporle anche il nio caso. io ho effettuato una portabilita’ da infostrada wind a fast web per la mia rete fissa di casa, a giugno 2012. passi per il mese addebbitatomi da infostrada per 3 telefonate effettuate nel periodo di cambio,non riesco a capire il perche’ debba pagare io il cambio dell’operatore,quando un operatore di fast web e la stessa infostrada mi dicono che tale costo e’ a carico della societa’ entrante. intanto pero’ infostrada insieme al costo dell’ultimo mese mi ha addebbitato anche i 45 euro di portabilita’. e’ giusto che debba pagare io? grazie e buon lavoro

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − uno =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>