STASERA A STRISCIA BOND ARGENTINA E AZIONI PARMALAT

Stasera andranno in onda due servizi a Striscia la Notizia nei quali verrò intervistato in merito ai Bond Argentina e ai titoli Parmalat.

Vi invito a seguire la trasmissione perché nel primo caso si parlerà dei termini di prescrizione che si avvicinano, superati i quali non sarà più possibile avviare alcuna azione per recuperare i propri investimenti.

Nel secondo caso informerò circa una decisione del giudice che dispone un rimborso in favore dei risparmiatori coinvolti nel crac Parmalat di… pochi centesimi di euro ciascuno!!

Non perdete Striscia la notizia!!!!

7 Commenti

  • Salve,
    cosa avete fatto (o fate) per tutte le altre obbligazioni per cui abbianmo perso i nostri soldi? Ad esempio Tecnodiffusione!
    Qualsiasi notizia o aiuto è bewn accetto poichè, fino ad ora non sono riuscita a recuperare nulla!
    cordiali saluti

  • Buonasera,

    anni fa portai mia madre (istruzione elementare e non possedeva un conto corrente) nella mia banca (Unicredito) perchè potesse depositare la liquidazione per la sua imminente cessazione del rapporto di lavoro (andava in pensione). I signori le consigliarono 100% parmalat ma fortunatamente alla fine fu 50% parmalat e 50% qualcos’altro.
    Dopo il crack si affido all’associazione dei consumatori ACLI che le hanno procurato un’avvocato per le pratiche che dovevano essere intraprese per ottenere un rimborso.
    Più recentemente sono stato anche io, sperando di aiutare mia madre, da questo avvocato cercare di capire lo stato delle cose e oggi (ma quanto tempo!) pare che sia sia giunti ad una conclusione. Ma la chiarezza è anche ora e anche qui .. latitante. Posso solo dire che ancora non si capisce se siamo nuovamente difronte ad una fregatura o più semplicemente a poca competenza.
    In sintesi come fare per valutare i risultati di una certa operazione? Sarebbe necessario credo conoscere come calcolare la perdita (soldi persi attualizzati alla data del crack?), i parametri di rimborso e i compensi che si possono aspettare gli avvocati (ma non dovrebbero essere pagati dalla parte che ti costringe ad avere un avvocato per darti quello che ti spetta?).
    Ogni suggerimento è più che benvenuto.

    Grazie,

    Saulo

  • Egregio Avvocato Carlo Rienzi
    in data 6 Giugno ho inviato raccomandata alla Codacons, dopo regolare iscrizione: tessera n.19961, anno 2009, Veneto,per far analizzare il mio “caso”Bond Argentina e vedere se era possibile recuperare i soldi che mi farebbero tanto comodo essendo divorziata e avendo 2 figli che ancora studiano.
    Non avendo ricevuto risposta chiedo a Lei direttamente, ho provato a telefonare ai vari numeri verdi e non, ma non sono riuscita ad aver spiegazioni in merito.
    La ringrazio dell’attenzione. Luisa Galvan

  • Buongiorno,
    io ho avuto lo stesso problema della sig.ra Galvan.

    A Maggio ho mandato tutto (la pratica era anche abbastanza esauriente) e non ho più saputo nulla. Inoltre non mi è mai arrivata la tessera o il numero, non vorrei che fosse stato questo il problema (avevo pagato a mezzo bonifico bancario la quota).

    Siccome so che c’è il problema dei 10 anni e ormai siamo agli sgoccioli, volevo capire se si poteva ancora fare qualcosa ed in caso come.

    In attesa di risposta….saluti

    Guido Panfili

  • a seguito del Suo invervento nella trasmissione RAI di oggi Domenica 31 Gennaio
    c.a: alla ore 7,40 c.a., vorrei contattarLa, poichè sono stato imbrogliato dai bond
    argentini.
    Cordialmente Teseo Caprara

  • Egr. Avv. Rienzi,
    vorrei sottoporLe il mio caso relativo all’acquisto di obbligazioni argentina avvenuto in data 30.10.2000. Mi comunica gentilmente i suoi recapiti al fine di contattarLa e chiederLe un consulto?
    La ringrazio in anticipo e Le porgo
    Distinti Saluti

  • EGR.AVV. RIENZI,
    IN DATA 11/12/2007 ,COME ALTRE PERSONE ABBIAMO RICEVUTO DELLE BOLLETTE DA PARTE DELLA HG3 MOLTO ALTE ,RIGUARDAVANO LE PRIME LINEE INTERNET CON LA PENNETTA .MI RICORDO CHE CI FU UNA TRASMISSIONE DI MI MANDA RAI TRE DOVE LEI PARTECIPO, E DISSE ESPLICITAMENTE DI NON PAGARE IN QUANTO IL GESTORE OMETTEVA DI AVVISARE L’UTENTE CHE PER VIA DEL ROMING (COSA CHE NESSUNO DI NOI A QUEI TEMPI CONOSCEVA) SI PAGAVANO CIFRE CATASTROFICHE ,LEI DISSE CHE ERA UNA TRUFFA ECC… IO MI RECAI ALLA CODACONS A ME PIU VICINA (LATINA)MI FU CHIESTO DI PAGARE 50 EURO DI TESSERA (MAI RICEVUTA) DI PAGARE SOLO LE TASSE GOVERNATIVE COSI FECI, E DI ASPETTARE DI ESSERE CONTATTATA DA UN VOSTRO LEGALE (MAI SENTITO) .ORA L’HG3 SI è RIVOLTA AD UN’AGEZIA DI RECUPERO CREDITI LA QUOTA è TRIPLICATA ,E MI è ARRIVATA UNA LETTERA DI UN LORO LEGALE .ORA LE CHIEDO ,COME MI DEVO COMPORTARE? LA CODACONS COME HA RISOLTO LA SITUAZIONE AGLI ALTRI UTENTI? COME MAI NON C’E RISCONTRO CON LA RICHIESTA DI AIUTO ALLA CODACONS?LA PREGO MI AIUTI AD USCIRE DA QUESTO GUAIO .SPERO IN UN SUO GENTILE CONSIGLIO
    CORDIALI SALUTI GIANNINA LAUCELLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.