SANITA’: PER I MEDICI SPECIALIZZATI ANCORA POSSIBILE OTTENERE DALLO STATO ITALIANO I COMPENSI NON CORRISPOSTI

DOPO LA CLAMOROSA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA IL CODACONS PROSEGUE NELLA RACCOLTA DI ADESIONI AI RICORSI COLLETTIVI

LO STATO DEVE RISARCIRE 40.000 EURO A MEDICO!

I medici specializzati ai quali lo Stato Italiano non ha corrisposto i compensi spettanti sulla base delle direttive europee, possono ancora far valere i propri diritti e aderire alle azioni legali avviate dal Codacons.

Dopo la recente sentenza del Tribunale di Roma, che ha condannato lo Stato a versare a 500 medici la somma di circa 22 milioni di euro, pari alle remunerazioni mai corrisposte cui gli stessi avevano diritto, l’associazione ricorda che è ancora possibile aderire ai ricorsi collettivi promossi dal Codacons, volti a far ottenere un indennizzo mediamente pari a 40.000 euro a medico.

La Corte di Cassazione ha disposto infatti che la prescrizione in materia di mancata remunerazione dei medici specializzati si compie, in assenza di appositi atti interruttivi, il 27 ottobre 2009.
Ricordiamo a tutti i medici specializzati che possono ancora intraprendere le dovute azioni risarcitorie per ottenere i compensi spettanti – afferma il Presidente Carlo RienziE’ sufficiente collegarsi al sito www.codacons.it e seguire le istruzioni riportate sul web”.

3 Commenti

  • le scrivo per avere informazioni riguardo a come comportami visto che posseggo (probabilmente unico caso in Italia ) due specializzazioni conseguite nel 1995 Biochimica e 1999 Farmacologia:

    devo presentare ricorso per entrambe?

  • Egregio Dottore, sono anni che ho aderito alla vostra azione collettiva, quando agirete? Perchè non presenta il ricorso, invece di cercare adesioni? Grazie per la cortese risposta

  • Gent.le Dott. Rienzi,
    ho aderito ormai da più di un anno al vostro ricorso per riottenere i soldi non corrisposti nel corso della specializzazione (nel mio caso dal 2004 al 2008), però dalle vostre comunicazioni non riesco a capire se chi, come me, avendo già aderito deve inviare qualche documento in più o se devo semplicemente aspettare gli eventi. Poichè continuo a leggere di affrettarsi, mi sta venendo il dubbio che esista una “seconda fase” costituita da nuove spese e nuovi documenti da inviare.
    Resto in attesa di un cortese riscontro!
    Ringrazio anticipatamente per il lavoro da Voi svolto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.