SALVATE I PICCOLI NEGOZI!

serranda

Nonostante gli annunci e le fanfare, i dati sulle vendite al dettaglio di febbraio (che aumentano su base mensile ma registrano un sensibile calo del -0,6% su base annua) parlano chiaro. Da questo punto di vista non si muove una foglia, e le (scarse) misure degli ultimi anni non hanno sortito alcun effetto.
Diciamo le cose come stanno: solo i beni alimentari hanno trainato il commercio a febbraio evitando che i numeri fossero addirittura disastrosi. Disastrosi, sì: anche se, a sentire qualcuno, va tutto alla grande.

E invece no. Il vero allarme riguarda i piccoli negozi, che vedono crollare le vendite del -1,7% su base annua con un trend fortemente negativo sia per i prodotti alimentari che per i non alimentari. Si confermano così nostri timori circa l’andamento deludente dei consumi nel 2018, confermati ora dai numeri forniti dall’Istat.
Qualcosa bisogna fare, e bisogna farlo alla svelta.
Di questo passo botteghe e piccoli negozi rischiano di scomparire dalle nostre città, schiacciati dalla concorrenza della grande distribuzione e dell’e-commerce. E chi deve farlo? Per forza il prossimo Governo. Dovranno mettere mano al settore del commercio, adottando misure di liberalizzazione, a partire dai saldi, in grado di sostenere le vendite e aiutare gli esercenti.
Altrimenti, non parlate più di “ripresa”. Almeno, non ai commercianti.

Fatelo per pudore.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *