SCUOLA: PARTE LA PIU’ GRANDE CLASS ACTION PUBBLICA DEL MONDO DELL’ISTRUZIONE

NOTIFICATA OGGI UNA DIFFIDA AI MINISTRI GELMINI E BRUNETTA. 40MILA PRECARI CHIEDONO LA STABILIZZAZIONE E 30MILA EURO CIASCUNO DI RISARCIMENTO

ANCHE 12MILA PROFESSORI UNIVERSITARI A CONTRATTO SI MOBILITANO ATTRAVERSO IL CODACONS

E’ partita oggi la più grande class action pubblica mai avviata in Italia. Al centro il mondo dell’istruzione, rappresentato dai precari della scuola e dai professori universitari a contratto, che dichiarano guerra allo Stato Italiano allo scopo di far valere i propri diritti.
Il primo passo di tale mega-azione collettiva, è stata la notifica oggi di una diffida al Ministro della Pubblica Istruzione, Mariastella Gelmini, e a quello della P.A., Renato Brunetta, con la quale 40mila precari della scuola chiedono la stabilizzazione della propria posizione lavorativa, e 30mila euro ciascuno di risarcimento per le mancate retribuzioni corrisposte e per i danni subiti.
Analoga diffida è stata presentata per conto di circa 12mila Professori universitari a contratto, operanti nelle facoltà di tutta Italia. Si tratta di una categoria nata nel 1998 per volere dell’allora ministro dell’Università Luigi Berlinguer, e che, pur avendo compiti e mole lavorativa del tutto identica ai docenti interni, riceve un trattamento economico da fame, che si aggira sui 4 euro l’ora, la metà di una colf!! Tali insegnanti, inoltre, sono del tutto privi di copertura previdenziale e assistenziale. La diffida è volta ad ottenere il ripristino della legalità con conseguente riconoscimento in favore dei professori a contratto sia del rapporto di impiego a tempo indeterminato sia della giusta retribuzione relativa, del trattamento previdenziale e assistenziale, oltre al pagamento delle differenze retributive già maturate negli ultimi 5 anni.
La class action avviata dal Codacons, che a breve approderà al Tar, poggia le sue basi sulle leggi comunitarie in materia di contratti a termine, da anni disapplicate dallo Stato Italiano, ed è avvalorata da numerose sentenze dei tribunali di tutta Italia, che riconoscono i diritti degli insegnanti. L’ultima, in ordine di tempo, la sentenza del Tribunale di Genova, che ha condannato il Ministero dell’istruzione a risarcire 15 docenti precari, per il mancato rispetto delle direttive europee che obbligano gli stati membri a limitare il ricorso ai contratti a termine.

22 Commenti

  • gentile sig.Rienzi,
    chi ha già aderito e ricevuto la comunicazione sù come procedere,per poter continuare non deve far altro che recarsi presso un ente codacons territoriale è iscriversi vero?

  • scusate,ma leggendo meglio e seguendo le istruzioni cliccando sui link proposti nell’e-mail :
    0:tessera precari =l’iscrizione l’ho già fatta così vero?
    1:diffida class action
    2:moduli precari= questa era già stata inviata nel mese di gennaio.
    ora non bisogna che attendere notizie via e-mail,oppure dobbiamo recarci presso il codacons territoriale?

    Comunicazione dello Staff:

    ATTENZIONE NON DOVETE RECARVI AL CODACONS TERRITORIALE MA ATTENDERE LE ISTRUZIONI!
    E TUTTA LA PRATICA POTRETE FARLA PER POSTA

  • Gentile Sig. Rienzi ,
    Ho aderito alla class action inviando le lettere al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e per finire alla Presidenza del consiglio dei Ministri in data 17/ 01 / 2011.

    Quale è il prossimo passo?

    Grazie.

  • Gentile Sig. Rienzi ,
    Mia moglie ha aderito alla class action inviando le lettere al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e per finire alla Presidenza del consiglio dei Ministri in data 20/ 01 / 2011.
    Ieri mi è arrivata una nuova e-mail e ho notato che è diversa (Allegato1) rispetto alla prima e in riferimento alle caselle dei contratti da allegare.Ora che facciamo se noi alla prima abbiamo inserito solo quello attuale.Come dobbiamo comportarci?Per favore ci fate sapere qualcosa?
    Quale è il prossimo passaggio che dobbiamo fare?
    Grazie e buon lavoro.

  • Salve, vorrei avere informazioni aggiornate sull’azione intrapresa dal codacons relativamente alle azioni alitalia. Ha avuto dei risvolti positivi? Sebbene la vicenda risalga al 2008/2009 è ancora possibile agire per ottenere il rimborso?

  • Gentile avvocato Rienzi ,
    mi potrebbe riinviare il modello di lettera che ha come oggetto: impugnativa …..
    che è stata inviata al codacons tramite fax e come raccomandata con ricevuta di ritorno ai vari Ministeri +Presidenza consiglio dei Ministri?

    grazie.

  • Gent.mo avv. Rienzi,
    sono uno dei professori a contratto che ha aderito alla Class Action.
    Ho varie domande da fare ai vostri avvocati ma è praticamente IMPOSSIBILE COMUNICARE CON VOI. Il numero a pagamento messo a disposizione per solo 4 ore a settimana è sempre occupato. Alle email non rispondete. Ciò è ovvio visto l’alto numero dei partecipanti.
    Che ne dite di mettere più addetti visto il numero enerme di interessati E visto anche il grosso capitale che il grande numero vi porta?

    Molte grazie, Francesco

  • Gentile avv. Rienzi, come i precedenti anch’io ho aderito alla class action avviata per i prof a contratto e ho ricevuto la successiva comunicazione.
    sarei intenzionata a farmi seguire da i vostri esperti.
    Come posso fare?
    Potrebbe anche darci un’idea dei costi a cui si va incontro?
    Anche io non riesco a mettermi in contatto con il numero indicato nella comunicazione.
    Nella mia condizione sono anche altri miei colleghi altrettanto intenzionati a rivolgersi a vostri esperti.
    In attesa, ringrazio per l’attenzione che vorrà rivo9lgere alla mia istanza.
    Rosanna

  • la mail di risposta che ricevo scrivendo a professoriacontratto@termilcons.com arriva incompleta (ho provato 2 volte): si interrompe bruscamente e non trovo tutte le istruzioni né i moduli nè a chi indirizzare; so che sono ancora in tempo perchè c’è stata una proroga, ma non so come fare
    grazie

  • Gent.mo avv. Rienzi

    ho aderito alla class action inviando le lettere al Ministero dell’Istruzione, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Economia e delle Finanzee al Codacons tramite fax.
    Sono associata e vorrei sapere come richiedere l’assistenza di un vostro avvocato per il ricorso.
    Grazie

  • Gent.mo avv. Rienzi,
    sono una vostra iscritta e ho aderito alla vostra class action inviando le lettere al Ministero dell’Istruzione, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e al Codacons per raccomandata. vorrei sapere come richiedere l’assistenza di un vostro avvocato per il ricorso(dato che per telefono non riesco)
    Grazie

  • Gentile avv. Rienzi
    anch’io ho aderito alla class action . Purtroppo anch’io gia da alcuni giorni sto
    provando a chiamare ma non riesco. Volevo sapere se mi vale la pena andare avanti visto che avevo gia avviato un ricorso con un sindacato di cui avevo perso ogni speranza . Vi ringrazio .

  • Buonasera,
    sono un’insegnante precaria della prov di Trento dal 1993, ho vinto 2 concorsi sto facendo suppl annuali ma il ruolo è lontano con i continui tagli poi… Volevo sapere se fare un ricorso in prov. di Trento ne vale la pena? Oppure, essendo a statuto speciale e con regole diverse, qualche cavillo lo trovano?
    Saluti e grazie se cortesemente mi vorrà rispondere.

  • Gentile Sig. Rienzi ,
    Ho aderito alla class action inviando le lettere al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e per finire alla Presidenza del consiglio dei Ministri in data 21/ 01 / 2011.
    Qualche giorno fà ho ricevuto la vostra mail e seguendo le istruzioni, cliccando sui link proposti nell’e-mail :
    1:tessera precari =l’iscrizione l’ho già fatta così vero?
    2:diffida class action
    3:moduli precari= questa era già stata inviata nel mese di gennaio.
    ora devo attendere notizie via e-mail,oppure devo recarmi presso una vostra sede codacons ?
    Quale è il prossimo passo?
    Attendo vostre notizie.
    Grazie.

  • Gentile Sig. Rienzi ,
    Buonasera
    Ho aderito alla class action e al ricorso per la stabilizzazione.
    In questi giorni ho letto sul testo del Decreto Legge -recante prime disposizioni urgenti per l’economia -approvato il 5 maggio dal Consiglio dei Ministri art, 9 comma 19 che ci sarà un blocco per i ricorsi riconoscimento anzianità di servizio e per la conversione dei contratti da tempo determinato a indeterminato.
    Il ricorso quindì avrà un risvolto negativo?
    Attendo gentilmente chiarimenti
    Grazie
    Marilena Modena

  • Gent.mo Avv. Prof. Carlo Rienzi,
    io ed alcuni miei colleghi vorremmo partecipare alla “AZIONE PROFESSORI A CONTRATTO (RICORSO T.A.R. “AZIONE A” – RICORSO TRIBUNALE
    DEL LAVORO “AZIONE B”)”, pertanto abbiamo compilato il form presente in calce alla mail inviataci a tal proposito dal CODACONS. Successivamente abbiamo ricevuto una nuova mail che ci permetteva di scaricare i moduli per il ricorso sui quali, però, è riportata come data di scadenza il 15 Aprile 2011.
    La domanda è: possiamo ancora partecipare?
    Restando in attesa di un cortese riscontro la saluto cordialmente.
    Lucia
    P.S.: ho provato anche a chiamare il numero 8955698765 indicato nella mail ricevuta dal CODACONS ma la comunicazione si interrompe prima che possa parlare con un operatore.

  • Gentile AVV. Carlo Rienzi, vorrei sapere qual’è la procedura più breve dati i tempi stretti, da intraprendere per ripristinare l’ apertura della classe 1 della scuola secondaria di 1° grado del comune di Monte Romano (VT) (è il primo anno scolastico che la classe non è rientrata nell’organico di diritto) visto che, nonostante la richiesta nell’Organico di fatto da parte del Dirigente Scolastico ha avuto esito negativo.
    Tengo a precisare, che il Comune più vicino alla scuola dista 15 km.
    La sezione attualmente è composta da 12 alunni, mi chiedo se sussistono le condizioni per un eventuale ricorso al TAR, ed eventualmente qual’è la procedura da attuare.
    la ringrazio anticipatamente
    20/08/2011

  • in tutta onestà le informazioni fornite sono un po’ confuse: aderisci alla class action (fatto) manda le lettere interruttive dei termini (fatto)… e poi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.