Il terribile traffico romano

Cari amici,

rispetto al 2014 nulla è cambiato: nella Capitale stesso traffico da incubo! A confermarlo non uno, bensì due indici di misurazione: il TomTom Traffic Index e il rapporto INRIX traffic. Il traffico congestionato è da sempre il peggiore incubo dei romani e nell’ultimo anno la situazione non accenna a migliorare, anzi, a oggi Roma risulta la città peggiore tra quelle che hanno più di 800 mila abitanti, mentre nel mondo si posiziona al quindicesimo posto. traffico roma
Va leggermente meglio l’indicatore sul tempo trascorso quando si è bloccati nel traffico: i conducenti perdono in media 24 ore di tempo l’anno. I giorni di fuoco per chi guida sarebbero soprattutto il mercoledì mattina e il giovedì sera, mentre i migliori resterebbero il venerdì mattina e il lunedì sera.
Non facciamoci, tuttavia, illusioni in base a qualche dato meno negativo degli altri, perché Roma ha lo stesso indice di congestionamento di Londra, calcolato in base al confronto tra i tempi di percorrenza dei tragitti nei momenti privi di traffico (ad esempio, durante la notte) e i tempi di percorrenza nelle ore di punta.
Anche se Irix fa notare che il car sharing abbia in parte alleggerito le sorti del traporto pubblico, come abitanti di questa tormentata città dobbiamo pretendere qualcosa di più di qualche piccolo miglioramento.
Tante, troppe volte abbiamo denunciato l’insostenibile traffico cittadino e lo smog che inquina interi quartieri. Diverse le proposte che abbiamo lanciato: dalla creazione di nuove piste ciclabili ai controlli a tappeto delle targhe alterne, un provvedimento che senza le giuste precauzioni non avrebbe alcun senso. Ancora non siamo stati ascoltati, non a fondo perlomeno; si vede dai risultati; se per caos e traffico siamo pochi passi indietro a città come Bangkok e Città del Messico. Mi chiedo quando rivedremo una città più pulita e meno trafficata, mi domando quando il profumo dei pini mediterranei – un po’ il simbolo della capitale, Colosseo a parte – tornerà ad essere l’odore più intenso che sentiamo passeggiando per strada.

A presto,
CR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.