CARO BENZINA: LASCIATE QUI LA VOSTRA SEGNALAZIONE!

SEGNALATE QUI I PREZZI PIU’ ALTI DELLE POMPE CHE TROVATE NON SOLO IN AUTOSTRADA!

IL CODACONS CHIEDERA’ DI VERIFICARE LA CONGRUITA’ DEI PREZZI PRATICATI!

Be Sociable, Share!

48 Responses to CARO BENZINA: LASCIATE QUI LA VOSTRA SEGNALAZIONE!

  1. Stefania scrive:

    Gentilissimo Sig Rienzi
    Le voglio segnalare che per tutta la Salerno/ReggioCalabria direzione Roma il prezzo del carburante non e’ mai stato sotto l’1,90.
    Grazie
    Stefania

  2. Massimo scrive:

    Gentile Sig.Rienzi volevo segnalare in zona Dogana Campogalliano un distributore dove la benzina al servito ha il costo già da parecchio tempo di €1,999 oltre al fatto che un poò di tempo fà il pieno alla mia auto di gpl che solitamente da vuota era di € 19,00 mi è costato € 31,00
    Grazie Saluti
    Massimo
    P.S. ho le foto del listino prezzi

  3. sydney scrive:

    Si ma anche se viene a costare 2,50 al litro,domani chi deve andare a lavorare deve andarci,chi non ha nulla da fare tutto il giorno ci va a spasso
    come pecoroni va tutto bene,in abruzzo non rimborsano più i viaggi ai dializzati oncologici ed ai trapiantati,per andare a fare una visita al centro trapianti che dista da me 150km,centro devo 20€ di carburante al mio pandino(non al SUVVINO)che avvolte mi manca e non posso andarci.Prego e spero che ai signori capiti un giorno o ai loro famigliari di fare 40km al giorno per dializzare ed avere un reddito inferiore di 10000€ mangiarci pagarci l’imu(che poi non capisco non vi abbiamo rotto i coglioni che volevamo una casa..cè la siamo fatta con i nostri sacrifici ed ora pago la pigione per la mia casa?e ma ti dicono fa reddito…si potrei mangiarmi i mattoni a cena)mantene 2figli.scusate lo sfogo,più volte ho lasciato un commento ma nessuno mi ha mai risposto.

  4. Antonino Sàvoca scrive:

    Salve volevo segnalare un distributore, un comportamento anomalo e una erogazione anomala di GPL la mia fiesta ha un serbatoio di GPL di 35l, mi sono fermato per un rifornimento con ancora l’ultima spia lampeggiante, sorpresa la colonnina segnava già 39l e non sembrava si volesse fermare alla mia richiesta all’esercente della quantità eccessiva di gas il benzinaio ferma la colonnina dicendo che la pompa lavorava ad una pressione maggiore degli altri distributori consentendo così un maggiore rifornimento ed un chilometraggio più lungo.
    Titubante pago con il bancomat e proseguo il rientro ma dopo 60 km come di consueto si spegne la prima spia!
    Credo proprio che la colonnina eroghi un quantitativo di carburante inferiore al conteggio visualizzato, oltre al fatto che il benzinaio si è fermato per tutto il tempo davanti al conteggio dei litri quello “reale” in piccolo.
    Il distributore in questione è il seguente:
    ” P.V. 8712
    TRE PONTI EST – A30 SA/CE KM. 16+300
    80030 SAN VITALIANO – Tel. 081/8853020 ” la data del rifornimento 17/08/2012 ore 18:04
    Grazie della possibilità della segnalazione.

  5. mario scrive:

    ciao carlo rienzi sono un benzinaio mi autodenuncio, chissa se la compagnia dopo che mi mandi la finaza mi abbassa i prezzi , dato che sono il benzinaio con i prezzi più alti della mia zona ..
    RAPOLLA . PROVINCIA DI POTENZA
    e in forte difficolta a campare la famiglia visto che non vendiamo più niente
    non siamo noi a tenere i prezzi alti , informati forse uno come te c’e l’ha può fare

    super oggi 20 agoso euro 1,955
    gasolio 20 agosto euro 1,859

  6. Flavio scrive:

    Mi unisco al benzinaio Mario.
    Quanta ignoranza in questo post…………. Io ho il carburante a 1,891 e il gasolio a 1,805. Percepisco un margine LORDO di 0,043 centesimi litro ( in poche parole visto che non ci arrivate di sicuro 43€ lordi ogni mille (1000) litri venduti).
    Sono io il ladro e lo compagnie che lei sig. rienzi (in piccolo) difende?
    Quanto la pagano per scatenare una guerra ai benzinai per doistogliere l’opinione pubblica dal problema del caro carburante facendolo ricadere su questa categoria. Ovvio, sicuramente ci saranno delle pecore nere ( e non mi parli dei dati dell’ultimo controllo, multati e messi alla gogna per delle cazzate nel 90% dei casi. Come se la mancanza di un piombo sulla colonnina fosse per forza una manomissione……. Le ricordo che persino per sostituire una lampadina nel mio erogatore devo togliere un piombo)…………
    Ma queste cose a lei non interessano è ovvio. Lei vuole farsi vedere come il salvatore dei poveri. Si informi bene, vada nei distributori a chiedere come funziona prima di sparare sentenze. Per non parlare della pena che mi fanno le persone che fanno la spia ……………..

  7. marco scrive:

    Buon giorno sig. Renzi, io vorrei segnalare che con oggi agip tocca dei prezzi servito oltre record a mio parere, mi sento di dire che se togliessero le campagne fedeltà che ricadono sul consumatore ci sarebbe un buon margine di prezzo. per l’inserzione dell’1.999 se vedi che costa troppo vai da un’altra parte a caccia di qlc pompa bianca.
    grazie cordiali saluti

  8. Claudio scrive:

    Questa è una sciocchezza ……. è imnutile denunciare i benzinai quando la colpa è 1 dello stato e dei politici che aumentano le accise per poter proseguire con i loro stipendi di lusso, 2 dei petrolieri che con i politici ci vanno a braccetto …… Avvocato si svegli che è ora !

  9. Moreno scrive:

    Caro Renzi da queste parti c’è una forte penuria di benzinai con molti impianti chiusi in attesa di gestori, non è che Lei sia disponibile a gestirne almeno uno? farebbe felicissimi i consumatori visto che Lei avrebbe i prezzi più bassi di tutta la provincia! Un paladino dei consumatori che fa il benzinaio sarebbe il massimo.

  10. Federica scrive:

    Vorrei far notare al “rompiscatole” Rienzi (lui si definisce così in alto sul titolo) che il prezzo del carburante è dettato dalle compagnie petrolifere! Se qualche gestore ha il prezzo alto è solo una strategia attuale delle compagnie per costringerlo ad andarsene prima della fine del contratto per gestire direttamente poi l’impianto. Sono perfettamente daccordo con lei Rienzi sul fatto di sorvegliare, ma si è rivolto alla categoria sbagliata. Perchè non apre una bella pagina sul perchè il prezzo è alto. Vada a fondo veramente e trovi la verità. La vogliamo tutti! Mi sa tanto di fumo negli occhi questo suo accanimento verso i gestori, le fatture le richieda alle compagnie petrolifere per noi non sono un segreto, anzi! Verrebbero fuori delle belle incongruenze! Personalmente credo che in un momento di crisi come questo tornare al prezzo controllato dallo Stato non sia sbagliato, ma questo chissà perchè nessuno dei grandi luminare lo consiglia… forse perchè hanno tutti le mani in pasta? Ci vorrebbe più coraggio nel cercare la verità. Cominci lei per favore e provi a pensare che non siamo noi benzinai il pericolo, ma il “grande”, quello sempre intoccabile. Comunque sia, io cercherò di sopravvivere e di comportarmi onestamente, come sono sicura fanno moltissimi miei colleghi. Tutti hanno nella loro categoria delle mele marce, anche nei sindacati, nel pubblico impiego, nei giornalisti e soprattutto nel governo. Aspetto con allegria che apre dei blog anche riguardo queste categorie protette. Grazie e buon lavoro

  11. Riccardo scrive:

    Caro Sig. Rienzi sono un gestore di una stazione di rifornimento e vorrei chiederle dove troverà i prezzi che un distributore deve praticare ( deve inquanto l’ eresia che le società consigliano il prezzo non è reale, da contratto NAZIONALE un gestore può aumentare il prezzo al massimo di tot millesimi e non di più pena delle penali e i prezzi variano da zona a zona) visto che io anche se sono del settore non riesco a trovarli? Piuttosto che sparare su chi ha il prezzo più alto ( che può essere per svariati motivi a lei sconosciuti … vedi addizionali regionali/provinciali) visto che una persona non è obbligata a fermarsi presso la sudetta stazione di servizio ma pùò scegliere se fermarsi o meno perchè non fà la guerra a chi invece pubblica prezzi nei cartelloni esposti su strada più bassi e poi invece alla pompa sono altri o le compagnie che dicono di fare uno sconto in base a un listino che è impossibile reperire per confrontare se è reale o no? questa secondo me e più una truffa dato che vengono attirate le persone con prezzi non reali…perchè non vi battete per un prezzo minimo/massimo imposto dallo stato? ah già voi contro le compagnie petrolifere o lo stato non ci andate preferite prendervela con i gestori che guadagnano la bellezza di 4,7 centesimi per litro tutti regolarmente dichiarati e dai quali dobbiamo togliere le varie spese di luce telefono inps inail assicurazioni tasse tassa rifiuti cali di giacenza oltre le tolleranze ( alcune compagnie non li rimborsano oltre un certo limite) …se vuole sono ben lieto di farle vedere la mia contabilità e i nostri contratti così si rende conto quale mondo stà attaccando visto che mi pare non lo conosca minimamente…cordiali saluti.

  12. Giampiero scrive:

    Gentile Sig. Rienzi, mi sono sempre chiesto il vero scopo delle associazioni dei consumatori, quelle che rappresenta è compresa tra queste, pur non riconoscendo la mia persona rappresentata da nessuna di queste. Orbene, mi ero quasi fatto una “mezza idea” ma questa ultima iniziativa, che voglio ben sperare sia letta come una provocazione, mi riportato a pensare che molto spesso la stupidità, unita alla ignoranza, non sempre prevalgono sul buon senso, motivo per cui non varrebbe la pena confrontarsi se non con la speranza futura che una maggiore conoscenza dei temi oggetto di discussione da parte della Vostra associazione sia il miglior auspicio perchè non si debba persistere a mettere gratuitamente sul patibolo una intera categoria di lavoratori che già subiscono il linciaggio di una legislazione vessatoria che sicuramente non cura i loro interessi e quelli dei consumatori. Un saluto, Giampiero.

  13. Rodolfo scrive:

    Sono anch’io un gestore. Prezzi ssp 1,933 Gasolio 1,798, uno tra i più alti della zona. Le voglio soltanto dire che con 3,9 cent al litro di guadagno e vendendo 1000lt al giorno è difficile andare avanti. Lei ci và dal benzinaio? Passi nel più caro della sua zona e gli chieda di controllare le fatture e la sua contabilità. Vedrà che il benzinaio sarà disponibile ad accontentarla, dimostrandole il contrario di quel che pensa lei.

  14. Tony scrive:

    Gentile sig. Rienzi sono gestore da pochi mesi di un impianto a Napoli e le volevo proporre un affarone, vi cedo la gestione in cambio di uno stipendio di 1300 € che mi faccia sfamare la famiglia. Giusto per farle capire a che siamo ridotti oggi, noi portavalori delle compagnie ed esattori per lo stato,io personalmente lavoro anche 16 ore al giorno per vendere 5 mila Lt settimana a 4,7 cent faccia i conti e mi contatta per la gestione. Resisto perché non c’è lavoro.. Distinti saluti

  15. Simone scrive:

    Non mi stupisco di leggere oggi accuse verso noi benzinai.
    Domani toccherà ai salumieri, dopodomani ai coltivatori di funghi e poi ai fruttivendoli poi ……..
    I soliti discorsi campati in aria di associazioni che vanno a braccetto con la politica anzi asociazioni che ormai sono diventati una classe politica pronti a gettare fumo negli occhi pur di nascondere i veri problemi.
    Ormai non esiste più un associazione o un sindacato che sia libero da qualunque vincolo politico e quindi capace di lottare veramente per i diritti del cittadino e del lavoratore.
    Certe persone non meritano nemmeno d essere prese in conservazione sono solo dei venditori di fumo e penso che di questo passo toccherà solo a noi difenderci

    Saluti a tutti e non credete a tutto ciò che queste persone sbandierano ma aprite gli occhi e usate il cervello

  16. Andrea scrive:

    Salve Sig.(e gia chiamandola signore è un disonore per chi il Signore veramente lo è….) Rienzi, io parlo per me ma credo che tutti i gestori la possano pensare cosi, ci alziamo la mattina alle 6 per aprire un impianto di benzina dove gia i prezzi praticati sono risicati gia di millesimi e tante volte decidiamo noi stessi di calare di qualche millesimo pur di vendere un litro in più( mentre voi belli li vi alzate alla mattina alle ore 8 quando va bene poi una bella colazione e guai a chi vi tocca un euro di stipendio….) facciamo tutto il giorno i lecchini ai clienti per farli nostri quando sappiamo gia che al prossimo distributore con il prezzo piu basso li abbiamo persi, lavoriamo fino alla 19/19:30/20:00(quando voi appena fate qualche ora di lavoro se cosi si puo chiamare!!!!!), andando a casa sperando che il domani sia un giorno migliore di oggi e che magari ci possiamo prendere una soddisfazione di aver venduto 1000 lt in piu ed avere intascato al massimo 40 euro lordi….. Ora visto che noi siamo lo stato perche la democrazia a scuola mi hanno insegnato che funziona cosi invece di mandare la guardia di finanza a noi sapende che pur volendo essere in regola al 100% qualcosa lo trovano sempre… Perche non siamo noi a mandare a voi dei bei controlli su tutto lo smerdamento che fate, le mazzette che prendete per tutte le storie che mettete a tacere e tutto lo sperpero dei nostri soldi che vi servono per farvi le belle vacanze, comprare auto e farvi pure andare in TV… Sa Cosa Penso che oggi giorno dovreste almeno avere il buon senso di tenere la bocca chiusa perche se fosse per me sareste gia crocifissi al patibolo per tutto quello che avete rubato e che state continuando a fare… VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!! VOI ED I POLITICI!!!!!!!!!!

  17. Alessandro scrive:

    Beh,qualche reazione l’ha suscitata ma dalla parte opposta a quella che lei sperava e francamente essendo anche io gestore non posso che associarmi ai post dei miei colleghi….e visto che ha aperto la discussione si legga anche le opinioni se ha un po’ di tempo e si faccia un esame di coscienza che presto o tardi il tempo delle vacche grasse finirà anche per voi

  18. boscolo doriano scrive:

    Egregio signor rienzi,prima di condannare i benzinai e mettere contro la
    clientela facendo del terrorismo con il dire che i prezzi alla pompa sono quelli
    che dice lei vorrei sapere se lei e’ informato di come funziona la cosa.
    per esempio oggi totalerg : benzina sp.per lt.1,938 gasolioper lt 1,835
    noi con questi prezzi in servito prendiamo 0.043 per litro lei mi deve dire
    come fa a vivere un gestore,invece di farev propaganda negativa nei nostri
    confronti ,la invito a venire nel mio impianto a vedere la vita che facciamo
    e come veniamo trattati dalle compagnie.la pregherei di rispondermi
    e non fare finta che tutto vada bene.

    b.doriano

  19. Ricciarelli Vittorio scrive:

    Cofermo il discorso di Doriano… Le compagnie si fanno vedere belle agli occhi del popolo, in realtà con noi gestori sono di una cattiveria spietata! Ci minacciano e ricattano che se non vendiamo un determinato numero di litri o non pratichiamo un sconto a nostro carico ci mandano via dall impianto, siamo obbligati a fare i prezzi che ci dicono loro, dobbiamo per fino pagarci l abbigliamento con la loro pubblicità che siamo obbligati a indossare!

  20. alessio scrive:

    Se Lei è in grado di stabilire quando un prezzo di carburante è “congruo”…penso che Lei sia pagato o troppo poco o troppo tanto!!Saluti

  21. Gabriel scrive:

    Salve, volevo segnalare che in provincia di Foggia e precisamente a Monte Sant’Angelo, la benzina oggi è arrivata a toccare l’importo di 1,937!! cosa assurda

  22. freeskipper scrive:

    Secondo “loro” siamo fuori dal tunnel!!!
    Ma i vari Monti, Passera, Fornero, tecnici e professori discorrendo, di cosa parlano? In quale paese vivono? Ostentano ottimismo: “Il peggio è passato”, “Si vede la fine del tunnel”, “La crisi economica è alle spalle”! Giurano che senza di “loro” sarebbe stato molto peggio: “Se fosse rimasto Berlusconi avremmo avuto uno spread oltre i 1.200 punti base”! E vogliono far credere agli italiani di aver salvato il Paese dall’ecatombe!

    Allora perché oggi stesso non chiedono l’ennesima fiducia al Parlamento per abbuonare ai cittadini italiani la seconda rata IMU? Perché non retribuiscono i lavoratori italiani con lo stesso stipendio dei lavoratori tedeschi? Perchè Montecitorio è chiuso per ferie! Perché mentono, sapendo di mentire! Perche anche “loro” sono già in campagna elettorale!

    I dati economici dipingono un’Italia ben diversa da quella che il governo Monti vorrebbe farci credere. La crisi gobale, che dura ormai da cinque anni, ha devastato il mercato del lavoro e il welfare del Belpaese. Secondo l’Eurostat, infatti, lavora soltanto un italiano su tre: su 60,8 milioni di persone solo 22,3 sono regolarmente impiegate. Entro l’anno prossimo, infatti, la disoccupazione arriverà quasi a quota 10%, mentre quella giovanile si aggira intorno al 30%. Percentuali da capogiro se vengono messe vicine alla crisi dell’industria e, in particolar modo, del comparto dell’auto. Da tempo, infatti, il pil italiano è in zona recessione. E ancora: a giugno il debito pubblico ha sfiorato la soglia di 2mila miliardi di euro (1.972,9 secondo le stime della Banca d’Italia). Per non toccare il tasto dolentissimo di “scuola”, “sanità” e “giustizia”!!! Ma intanto “loro” dicono di aver salvato la Patria. Per contro i “soliti noti” mettono mano al portafoglio e pagano i “loro” conti stretti in una morsa letale di tasse, imposte e balzelli introdotti dai “tecnici” per continuare a spremere i limoni già spremuti, lasciando da parte quelli pieni zeppi di succo, ma chiedendo alla Rai di “non fare usare più l’aggettivo ‘furbi’ nei servizi dei tg che descrivono la lotta contro l’evasione”! Dall’Imu ai rincari sulle bollete, dalle accise sulla benzina alle addizionali (regionali e comunali) sull’Irpef, il “Governo Salvatore della Patria” altro non ha saputo fare che andare sul sicuro, prendendo i soldi laddove era sicuro di trovarli: lavoratori e pensionati, continuando a bastonare chi stava già con le ossa rotte! Ma secondo “loro” – dall’alto di una vita super-agiata e garantita da retribuzioni che un operaio o un semplice impiegato non sarebbero in grado di raggiungere neppure se lavorassero ininterrottamente, giorno e notte, per 2.000 anni – siamo fuori dal tunnel!

  23. freeskipper scrive:

    Benzina oltre i 2 euro. Ma siamo fuori dal tunnel!!!
    Finalmente siamo “fuori dal tunnel” e per festeggiare “la luce” – che soltanto “loro” riescono a vedere – gli amici dei professori spillano un litro di super alla pompa del distributore a 2 euro! Nuovo record per il prezzo della benzina: oltre 2 euro al litro, massimo storico per la rete ordinaria, cioè fuori dalle autostrade e… “fuori dal tunnel”!!! Il “record registrato oggi in alcune regioni” emerge dai dati di Quotidiano Energia, che rileva “le punte massime”, a 2,008 al litro, “nel centro Italia e, segnatamente, in Toscana”. Per la Benzina “é record anche sulla rete ordinaria” con il “servito al massimo storico fuori autostrada. Scontato da tempo il record del caro carburanti in autostrada, la vera novità è il raggiungimento del massimo sul ‘servito’ della rete ordinaria, che è stato registrato oggi per la benzina in alcune Regioni (complice il gioco delle addizionali) con punte ben superiori ai 2 euro/litro che mandano in soffitta i primati della scorsa primavera”. A mettere mano ai prezzi raccomandati “sono state oggi Eni (+1,6 Cent /litro e +1,0 sul diesel), Tamoil (+1 Cent /litro solo sulla verde) e Api IP con un ritocco di 0,5 Cent anche in questo caso solo sulla benzina”. Le punte massime ormai, per la benzina a 2,008 euro/litro nel Centro Italia e, segnatamente, in Toscana, sono invece per il diesel fino a 1,843 euro/litro al Sud Italia. Più nel dettaglio, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale , “i prezzi medi serviti sono oggi a 1,920 per la benzina, 1,803 per il diesel e 0,784 per il Gpl”. A livello paese “il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità servito) va da 1,906 di Tamoil a 1920 di Eni e Totalerg (no logo a 1819). Per il diesel si passa da 1,797 di Esso a 1803 di Eni, IP e Shell (no logo a 1695)”. La situazione, spiega Quotidiano Energia, “tiene conto della crescita delle quotazioni internazionali, il tutto alla vigilia del penultimo week end di sconti self, che renderà sempre più divaricato l’andamento del mercato carburanti nazionale”.

  24. Stefano scrive:

    Ciao a tutti mi chiamo Stefano e sono della provincia di Verona esattamente della zona di Villafranca di Verona e sinceramente qui, tutti i distributori, salvo Eni nei week end sono superiori ad Euro 1.80!! Io vado a gpl ma visto il servizio che viene offerto qui ho pensato ben bene di aderire!

  25. Paolino Paperino scrive:

    Buongiorno Avv. Rienzi, vorrei segnalare un distributore Shell che pratica il prezzo, per la benzina verde, di 2.013€ in data 23/08/2012.

    Distributore: Shell
    Indirizzo: Via dell’Aeroporto di Fiumicino
    Codice della strada e km: SS296
    CAP: 00054
    Comune: Fiumicino (RM)

    Grazie

  26. laura scrive:

    Buongiorno

    A Genova in Corso Europa e a Nervi nessun distributore ha prezzi al litro inferiori a 1,92,

    cordiali saluti

    Laura

  27. ROBERTO scrive:

    Nella città di Fermo agip 1.90 ip 1.936 fermateli!!!!!!! fino ad ora troppe parole e pochi fatti su tutto, come al solito, non capisco perchè non si obblighi un tetto massimo per cui la concorrenza tra compagnie poi avvenga al ribasso.
    C’è qualcosa che non va petrolio su benzina su, petrolio giu benzina invariata al prezzo aquisito nel momento del rialzo.

  28. Stefano scrive:

    Buona sera Avv. Rienzi , Garbagnate Milanese nessun distributore al di sotto di 1,89 per la benzina ,E’ UNA VERGOGNA.
    e lo stato non fà nulla per fermare questo scempio.

  29. raffaele scrive:

    Egregio Sig. Renzi,

    sono raffaele ed abito ad ISCHIA e vorrei dire che oramai da quasi 10 giorni tutti i distributori vendono la benzina da 1.999 a 2.032

  30. genesio scrive:

    28.Buona sera Avv. Rienzi
    a cisterna di latina quasi tutti i distributori sopra 1.91…con picchi di euro 2.00 nelle stazioni eni

  31. Cristina scrive:

    Buongiorno Avv. Rienzi.
    A Masone e Campo Ligure la benzina è sempre la piu cara tra i tre paesi della Valle Stura. Oggi 23/08/2012, €1,908 e se ne approfitta perchè è l’unico benzinaio sia di Masone che di Campo Ligure.

  32. massimo scrive:

    IN TUTTA ITALIA LA BENZINA è CARA…

  33. Anna scrive:

    Buongiorno, vorrei segnalare che tutti i distributori presenti sulla statale 16 tra falconara e Senigallia hanno gia adottato il prezzo di 1.90 euro (chi piu chi meno…) per la benzina verde, è assurdo…come si puo pensare di poter far ripartire l’economia italiana? Saluti e ringrazio del servizio che ogni giorno ci fornite

  34. lorenzo scrive:

    Io credo invece che l’avv. Rienzi conosca bene che la colpa non è dei benzinai, ma al contrario dei petrolieri o meglio dei proprietari delle maggiori compagnie petrolifere. Comunque fare un po di luce non guasta! Distinti saluti,
    lorenzo

  35. Antonio Casini scrive:

    FACCIAMO SI’ CHE LA FINANZA SIA OBBLIGATA A FORNIRE AI CITTADINI I NOMI DI CHI RUBA NELLE NOSTRE TASCHE MANOMETTENDO LE POMPE DI BENZINA!!!

    Vorrei segnalare a questo proposito una cosa: nei giorni in cui sentivo su internet di controlli a tappeto della Finanza alle pompe di benzina e di tantissime irregolarità trovate sono andato a fare rifornimento di GPL,

    e la mia macchina la ho da anni ed ha sempre fatto i soliti consumi. Bene, COME MAI CON QUEL PIENO HO FATTO BEN 40!! CHILOMETRI IN PIU’ di quanto ne ho fatti con ogni pieno di gpl da me fatto in tutta la vita della mia macchina?

    Chiedo a chi può di promuovere una legge che obblighi a indicare il nome di chi la Finanza troverà con le pompe truccate perché si disertino per sempre e debbano chiudere per mancanza totale di clienti.

    E credo il fatto che i clienti disertino le pompe dei ladri, e la minaccia che questo avvenga se segnalati dalla Finanza, sia davvero il modo perché la smettano.

  36. Simone scrive:

    Volevo segnalare che si fa prima a segnalare chi la fa meno la benzina. non ne trovo uno che la faccia meno di 1,85€

  37. Vincent Jackson scrive:

    Penso che a questo punto sia ben chiaro che il 90% dei distributori abbia applicato il prezzo Super SP superiore a 1.80€/lt. inutile segnalare allora tutta la città di battipaglia in cui i prezzi assegnati al carburante sono ben al di sopra dell’Euro e 80 al litro… anche durante il weekend… thanks… cari lettori scattate anche le foto sia dei tabelloni che dell’erogatore…

  38. Visintainer Tullio scrive:

    Distributore Repsol di Sanzeno Trento 1,809 gasolio 1,828 benzina il più caro in zona. Denunciare subito sig. avvocato!

  39. Visintainer Tullio scrive:

    Correggo 1,928 benzina mi scuso!

  40. Aule1955 scrive:

    Buonasera
    spero che questa iniziativa vada in porto, volevo segnalare che a CASTELBUONO provincia di Palermo la benzina presso gli unici due distributori del paese e’ venduta a quest prezzo: ENI € 1,971 – Q8 € 1,978 tutto ciò e’ inammissibile.
    Basta Basta Basta.

  41. Laura scrive:

    abito a Vitinia nel comune di Roma e l’unica stazione di servizio del quartiere gestita da ERG ha un prezzo della benzina verde di 1,95 €

  42. mario scrive:

    ma la finite di scrivere segnalazioni di tizio e caio , il prezzo lo dettano le compagnie , e cambia x ogni singolo gestore , e dopo tutti questi commenti, sia di tanti gestori come me, che da tanti pecoroni di automobilsti che non capisco un caiser del mercato dei carburanti,,

    IL SIGNOR CARLO RIENZI MAGARI TUTTI QUESTI COMMENTI NON LI HA NEMMO LETTI. E MAI LI LEGGERA’.. BUTTA SOLO BENZINA SUL FUOCO
    PER FARSI PUBBICITA’

    RIENZI FATTI SENTIRE !!!
    RIENZI FATTI SENTIRE !!!

    RISPONDICI RISPONDICI RISPONDICI RISPONDICI

  43. Marco scrive:

    Calata Capodichino Napoli erogano meno benzina di quanto compare sul display

  44. Marcello Ramoni scrive:

    Vorrei porre all’attenzione dell’ Avv Carlo Rienzi l’ingiusta e l’ormai appurata furbata dei distributori di carburante nell’indicare i prezzi al millesimo di Euro!
    A prescindere che il millesimo di Euro non è stato ancora coniato e ammesso che il prezzo possa esserne invece indicato; questo provoca a noi
    consumatori una enorme confusione mentale nel ricordare i prezzi esposti a vantaggio delle varie compagnie che speculandoci sopra praticano concorrenza
    se non sleale diciamo truffaldina. Se si togliessero i millesimi come già hanno fatto in altri paesi europei, le compagnie sarranno costrette a utilizzare i centesimi
    per farsi concorrenza e non più i millesimi a tutto vantaggio di noi consumatori.
    Sperando che la mia segnalazione sia già stata posta all’attenzione del Codacons anche da qualcun altro, confido in Voi per debellare questa anomalia italiana.
    Ringrazio per eventuale risposta.

  45. Mauro scrive:

    Vorrei segnalare che a Genova il GPL (distibutore via Borzoli e via G.Gastaldi) costa ben 0.929 euro a fronte del 0,804 dei distributori situati in Ovada (Al) e allo 0,846 della stazione di servizio Esso Autostrada A26 tra Ovada e Masone.
    Mi chiedo come e’ possibile questa enorme differenza, forse a Genova essendo solo questi i distributori presenti se ne approffittano…… per non dire qualcosa d’altro?????

  46. Lorenzo scrive:

    Shell, tangenziale di Mestre, oggi h. 17.50 :
    – benzina 1,999
    – diesel 1,888

    Ho la foto se volete!
    Ciao

  47. Giuseppe scrive:

    Vorrei segnalare che a Lampedusa la benzina viene venduta al litro a Eur 2,40 e il gasolio a Eur 1,97 uno scandalo qualcuni ci aiuti grazie.

  48. carlo scrive:

    Segnalo la pompa di distribuzione carburanti PANTA, sita a ROMA in Via del Fosso di Santamaura 93 (zona Casilina/Torre Maura) con torretta indicativa dei prezzi con SOLO l’indicazione del prezzo benzina/dieselE SENZA ALCUNA INDICAZIONE AGGIUNTIVA riguardante il servizio!!!
    Il prezzo reale risulterà poi di 20 Cent in piu’ su ogni litro di carburante, poichè il benzinaio si giustifica che il prezzo indicato dalla torretta si riferisce al solo “servito” (peraltro non indicato).
    Alle rimostranze indica un cartello miniscolo nascosto a terra e dietro un palo che indica “servito/self”, assolutamente non visibile.
    Chiaro esempio di scorrettezza commerciale e non corretta indicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *