XANGO, IL FRUTTO ESOTICO DAI MILLE POTERI… MA CHI CI CREDE?

Qualcuno di voi avrà sicuramente letto dello Xango, bevanda a base di succo di mangostano, pubblicizzata come potente rimedio naturale contro una serie lunghissima di malattie.

Altri magari l’avranno anche provata, e a costoro chiediamo di riportarci la propria opinione.

Sulla bevanda è caduta però la scure dell’Antitrust che – si legge sul Corriere della Sera del 3 gennaio scorso – a seguito di un ricorso del Codacons e di altre associazioni “ha intimato alla Xango Italy srl di Milano, importatrice del marchio americano made in Utah, di sospendere ogni attività di reclutamento e registrazione di nuovi incaricati e di utilizzare solo materiale promozionale privo di alcun riferimento alle proprietà salutistiche del prodotto. Nella sua decisione l’Antitrust rileva che le modalità promozionali possono indurre gravemente in errore circa le qualità salutistiche del prodotto, non confermate dalla ricerca scientifica. E motiva l’intervento con il grave pericolo di offensività del sistema Xango, capace di raggiungere e coinvolgere un numero ancora maggiore di consumatori”.
Contro il provvedimento dell’Antitrust, la Xango Italy ha presentato ricorso al Tar del Lazio, che però di recente ha respinto le richieste dell’azienda, mantenendo di fatto in piedi la decisione dell’Autorità.

VORREI CONOSCERE LA VOSTRA OPINIONE SUL PRODOTTO IN QUESTIONE. E SE QUALCUNO DI VOI HA PROVATO LA BEVANDA, CI DICA COSA NE PENSA!

Al link sotto troverete il comunicato stampa di Adusbef e Codacons del 4.2.2011:

http://www.codacons.it/articolo.asp?idInfo=129700&id

E questa è la nota che ha inviato la Xango:

Clicca qui per leggere la nota della Xango

NOVITA’:

 ANTITRUST: MULTA DI 250 MILA EURO A XANGO ITALY PER BEVANDE DIETETICHE
 
ADUSBEF E CODACONS: VALUTERANNO CLASS ACTION CONTRO VERTICI XANGO
 
 
La multa di 250.000 euro per Xango Italy, società operante nel settore del commercio al dettaglio di succhi di frutta, bevande, integratori alimentari e prodotti dietetici, decisa oggi dall’Antitrust a seguito di un’istruttoria avviata su segnalazione di Adusbef, Codacons e del Ministero della Salute, è una buona notizia per migliaia di consumatori abbindolati da un sistema di vendite piramidali, che riuscivano a “spillare” centinaia di euro dalle tasche dei cittadini con la promessa di effetti benefici sulla salute.

L’Antitrust ha ritenuto scorretto il sistema di commercializzazione della bevanda ”Xango Juice”, che prevedeva il coinvolgimento e la partecipazione di consumatori in uno schema di acquisto e vendita del prodotto nel quale i consumatori erano incentivati a ricercare ed includere un numero sempre crescente di altri consumatori/venditori spinti dal miraggio di facili guadagni, in uno schema Ponzi o catena di Sant’Antonio, che ricompensava i vertici della piramide con sistemi premianti attinti dal reclutamento della base.

E’ stata considerata scorretta, inoltre, l’attribuzione al prodotto, nei messaggi su internet e sugli opuscoli diffusi ai consumatori, di particolari proprietà salutistiche. Tale obiettivo veniva realizzato attraverso l’utilizzo di termini di stampo tipicamente medico. Secondo l’Autorita’ Garante per la Concorrenza e il Mercato tali messaggi sarebbero stati in grado di indurre il consumatore all’acquisto del prodotto nel convincimento che si trattasse di una bevanda speciale.

Dalle verifiche effettuate dall’Antitrust è emerso che a fronte di un altissimo numero di consumatori coinvolti, soltanto un 10% percepiva un compenso. Inoltre, la pubblicità sulle proprieta’ antiossidanti della mangostina, uno degli ingredienti della bevanda, e’ stata considerata dall’EFSA journal, rivista scientifica specializzata nel settore, priva di sostegno scientifico ”in ragione dell’assenza di un qualsivoglia nesso eziologico tra il suo consumo e la protezione nei confronti del DNA, proteine e lipidi dai danni ossidativi”.

Adusbef e Codacons valuteranno la possibilità di una class action nei confronti di Xango per far ottenere ai consumatori coinvolti nel sistema piramidale lucroso la restituzione di somme ingenti (una bottiglia di succo costava oltre 10 volte il normale succo di frutta),oltre ad azioni penali che potranno essere intentate dopo la sentenza dell’Antitrust.
 
 
Stefano Zerbi
Ufficio stampa Codacons

4 Commenti

  • Salve, ho scoperto il succo xango a Luglio 2009 grazie ad un amico. Io e mia moglie abbiamo iniziato subito a prenderne circa 30 ml al giorno e siamo stati sorpresi dal constatare oltre al sapore gradevole il beneficio che ci ha procurato: sollievo da un costante disturbo allo stomaco che mi accompagnava da alcuni mesi e mia moglie ha riscontrato dopo pochi giorni una nuova energia fisica.
    Oggi assumiamo regolarmente in famiglia il succo xango cercando di abbinare anche una sana alimentazione e quando possibile un pò di attività fisica.

    Grazie della possibilità di trasmetterle la nostra esperienza.
    Saluti
    Davide e Francesca

  • Salve
    sfido chiunque a produrre materiale ufficiale dell’ azienda XANGO (anche prima dell’ antitrust) dove vengono usate la parola cura, miracoloso ecc ecc.
    Il mangostano e’ “solamente” un potente antiossidante che quest’azienda a reso succo integrale. ora chi sa che vuole dire antiossidente e soprattutto potente sa gia’ da solo cosa vuol dire . poi che qualcuno abbia esagerato (come accade per tutte le aziende) a promuovere in modo errato il prodotto puo’ essere, ma lontano dalle indicazione dell’azienda Xango.
    personalmente assumo regolarmente il succo Xango da settembre 2010, e o riscontrato delle situazioni favorevoli dopo un po , come aumento di energia , miglioramento dell’infiammazione cervicale, migliore funzionalita’ dell’intestino

    grazie

  • Salve,
    la mia esperienza con Xango è più che positiva. Da due anni consumo il succo e la mia salute non è mai stata così buona. Soggetto da sempre asmatico e allergico, ho trovato grandi benefici nel suo consumo. L’ho consigliato anche a qualche amico che, a loro volta, in alcuni casi, lo hanno consigliato avendo riscontrato ottimi benefici. Nel giro di qualche mese la rete di iscritti che si è formata mi ha garantito delle somme mensili che superavano il costo del succo. Da più di un anno e mezzo, dunque, lo consumo senza spese. Formula che troverei piacevole adottare per molti altri prodotti di consumo giornaliero.

    Nel particolare i miei conoscenti hanno riscontrato immediati benefici sui problemi epidermici: psoriasi, eczemi, acne, dermatiti. Buoni risultati con il colesterolo, nell’ottenimento di un ottimo supporto energetico per chi fa sport anche a livello agonistico.
    C’è da dire che i risultati osservabili sulla pelle sono molto spesso subito evidenti. In altri casi è necessario più tempo. Ad esempio io ho atteso un paio di mesi prima di accorgermi che non avevo più quel fastidioso raffreddore cronico al mattino…

    Grazie dell’opportunità.

    Paulo

  • Assumo il mangostano della xango da 1 anno, notevoli i miglioramenti della mia salute nella struttura scheletrica, muscolare ed ho azzerato le mie allergie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.