SLOT MACHINES IN AUTOSTRADA: CHE NE PENSATE?

Arrivano segnalazioni riguardo la presenza, su alcune stazioni di servizio lungo la rete autostradale, di “slot machines” accessibili a chiunque senza che sia dato sapere se:

le apparecchiature sono installate a norma di legge;

i gestori controllino realmente la maggiore età di chi gioca.

Per questo stiamo raccogliendo le segnalazioni – diffidando per la rimozione delle slot machines non a norma – da parte di utenti e consumatori che, durante una sosta, ne hanno notato la presenza.

Vi invitiamo a segnalare su questo blog le aree di servizio poste lungo le autostrade italiane al fine di poter controllarne l’effettiva regolarità (e che venga, sopratutto, effettivamente controllato che giochino solo maggiorenni).

E voi che ne pensate, siete favorevoli o contrari alle slot machines nelle aree di servizio lungo le autostrade?

Diteci la vostra!

3 Commenti

  • IO SONO CONTRARIO ALLE SLOT MACHINES NON SOLO NELLE AREE DI SERVIZIO AUTOSTRADALE MA IN TUTTI QUEGLI ESERCIZI PUBBLICI DOVE IL CONTROLLO E’ DEMANDATO AL GESTORE IL CUI UNICO OBIETTIVO E’ QUELLO DI FAR “LAVORARE” LE MACCHINETTE IN QUANTO IL SUO GUADAGNO E’ DIRETTAMENTE PROPORZIONALE .

    CORDIALMENTE

  • Sono d’accordo a parte quello il rubare dei soldi che fanno quelle macchinette,ma sono in regola?chi lo garantisce? perchè non c’è scritto da nessuna parte le percentuali di guadagno dello: Stato,del Gestore,del Affittuario, e del Giocatore? Ho il bello che c’è scritto dappertutto che la max vincita e di 100€ ma è veramente così? Come fanno a vincere allora 700/800€ anche oltre….? Ma quanta gente si sta rovinando? a tal punto di mettere a repentaglio anche la vita dei bambini ? (notizie rilevate alla tv) Prima erano i VideoPoker a rovinare le famiglie e lo stato cosa fà? li elimina dal mercato perchè erano illegali.Bene adesso sono in regola perchè a la sua percentuale ma le famiglie? sempre più rovinate.Che Stato di ………………..Io purtroppo sono uno di quelli che si è rovinato la vita per quelle macchinette,certo me ne vergogno ma non bisogna dare la possibilità di rovinarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.