Metro C: nessuno sa quando finirà!

Cari amici,

a Roma, la città che amo e dove ho scelto di vivere, i cittadini (compreso il sottoscritto) sono costretti giornalmente ad affrontare non poche difficoltà. Tra sporcizia, traffico e mezzi inefficienti la capitale rischia di collassare. Troppi i problemi che non trovano neanche lontanamente una soluzione, come la metro C, ancora incompleta dopo anni di lavori e attese.
Sapevate che la terza linea metropolitana, oltre ad essere l’incompiuta più costosa d’Europa, è diventata anche l’infrastruttura pubblica più lenta d’Italia dopo la Salerno-Reggio Calabria?2_001
Nell’aprile del 2006 sono partiti i lavori per la sua realizzazione e nonostante siano stati spesi ben 3 miliardi e 760 milioni di euro (un miliardo in più rispetto alle spese previste) l’opera ha accumulato un ritardo di sei anni rispetto ai tempi previsti. Manca ancora l’ultima tratta, la T3, che collega San Giovanni a via Amba Aradam con capolinea a Piazza Venezia.
Non si sa quando verrà inaugurata la stazione di San Giovanni (nel 2017 o addirittura nel 2018), né tantomeno quando verrano smantellati i cantieri del Colosseo, che oltre ad essere un pugno nell’occhio per i turisti, rappresentano un intralcio per conducenti e passanti.
Sul sito di Roma Metropolitane leggiamo che la consegna della tratta avverrà presumibilmente nel 2021, ma anche il più ingenuo sa che con ogni probabilità ci saranno ulteriori slittamenti.
Intanto il Comune assieme alla sua società, Roma Metropolitane, da una parte e il Consorzio Metro C (la cordata di imprese e cooperative vincitrice della gara di appalto), dall’altra, si rimpallano colpe e responsabilità. Probabilmente la verità sta nel mezzo, visto che ad essere indagati sono nomi di spicco appartenenti ad entrambe le fazioni. Il motivo? L’aumento di spese impreviste che ha insospettito l’Anac di Raffaele Cantone, spingendolo a intervenire.
E così, tra sperpero di fondi pubblici e indagini ancora in corso, a farne le spese sono ovviamente i cittadini che alla domanda: “quando finirà la metro C” non ricevono alcuna risposta.
Nulla di nuovo sotto il sole: tra le linea A e B che necessiterebbero di qualche “ritocco” e la linea C realizzata solo in parte, a Roma manca – come sempre – l’ABC!

A presto,

CR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.