MEDICI DI FAMIGLIA: COME VA IL VOSTRO? E NON PERDETE LA PUNTATA DI DOMENICA 23 MAGGIO DI CODACONSIGLIA SU RAI 1 DE “I CONSIGLI DELL’AVV. RIENZI”

I medici di famiglia svolgono una attività fondamentale nel nostro Paese: tuttavia accade spesso che con l’arrivo del periodo estivo si debbano fare file estenuanti per una visita, così che la maggior parte delle persone sono “costrette” a rivolgersi agli ospedali.

Per questo con il Codacons abbiamo chiesto un intervento del Ministero della salute affinché provveda a potenziare le risorse in favore dei medici di famiglia.

Ricordate sempre che:
il medico di base e’ disponibile 5 giorni alla settimana, nei giorni feriali, dalle 8 alle 20, mentre nei prefestivi dalle 8 alle 10 di mattina. Al di fuori di questi orari, dovete chiamare la guardia medica;
se il paziente non e’ nelle condizioni di recarsi nello studio del medico, puo’ chiedere di essere visitato a domicilio. Se lo richiede entro le 10, sara’ visitato in giornata. Altrimenti entro le 12 del giorno successivo;
visto che l’estate si avvicina e anche il vostro medico ha diritto di andare in vacanza, ricordatevi che  l’assistenza di base deve comunque essere garantita da un “sostituto.

Questo non vuole essere un attacco a una categoria che, ripeto, ha un ruolo essenziale nella nostra vita ma, molto più semplicemente, un tentativo di migliorare un servizio che, purtroppo, risente particolarmente in determinati periodi dell’anno, di carenze orgnico-strutturali che si ripercuotono sui pazienti, molto spesso persone anziane.

Per questo vi chiedo di raccontare su questo blog i disservizi o le difficoltà che avete subito nel farvi visitare dal vostro medico, specie nei mesi caldi o se il medico vi riceve anche a domicilio, se il sabato c’è ecc..ecc..

E non perdete la puntata di domenica prossima di Codaconsiglia all’interno del contenitore di Rai 1 Una Mattina Weekend dove nella rubrica de “I consigli dell’avv. Rienzi” in onda alle 7e20 circa, sarà ospite il dott. Fiorenzo Corti rappresentante della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale.

6 Commenti

  • Appena chiamato la mia dottoressa per prendere un appuntamento (visita solo su prenotazione). IN ORARIO DI STUDIo, cellulare staccato e segreteria telefonica in studio.

  • Per Cristina. Cambia Medico,loro percepiscono penso per ogni assistito una retribuzione e se per 364 giorni l’anno non vado dal dottore perchè sto bene,il 365°giorno se stò male e chiamo il mio medico curante mi aspetto che almeno mi risponda al telefono.Giusto voi cosa ne pensate?
    Ciao

  • Caro Rienzi, sarebbe ora che si affrontassero di petto queste problematiche: il problema della medicina generale è il pagamento a quota capitaria! Vale a dire che il medico viene retribuito sulla base degli assistiti che lo hanno scelto, e questo, oltre ad esporre il medico a “ricatti” vari (non mi prescrivi la risonanza, cambio medico), autorizza i medici ad aprire lo studio solo 3 ore al giorno. La soluzione potrebbe essere il pagamento ad orario: apri lo studio un tot di ore al giorno, ti pago tot: non ci sarebbe alcun aggravio di spesa per le casse dello stato ed il cittadino e gli ospedali ringrazierebbero! (naturalmente i sindacati di categoria non accetterebbero mai una proposta del genere…).
    Cordialmente
    un medico di famiglia che crede nella medicina generale

  • Il mio medico riceve solo su appuntamento e solo mezza giornata ogni giorno Sabato escluso.
    Vorrei sapere se c’è qualche normativa che autorizza le visite su appuntamento.
    Come faccio a sapere quando starò male e prendere un appuntamento?
    Secondo me, telefonare e sentirsi dire che la prossima visita disponibile è dopo due giorni, è mancata assistenza medica.
    Ciao

  • Buongiorno,
    alcuni giorni fa ho chiesto al medico dei miei genitori per quale motivo chiamando dalle 8 alle 10 trovassi sempre e solo una segreteria telefonica e come mai, nn fosse possibile rintracciarlo telefonicamente nemmeno durante l’orario dello studio.Mi ha risposto che il suo contratto non prevede questa disponibilità e che diventerebbe matto se lo facesse.Mi ha anche detto di lasciare un messaggio in segreteria che lui avrebbe richiamato.Peccato lo faccia anche alle 17 del pomeriggio.Peccato che spesso si intasi il PS perchè il medico non è disponibile e la guardia medica interviene dopo le 20.
    Cosa possiamo fare a parte cambiare medico e trovarci nella stessa situazione?
    Cordiali saluti
    Maria Grazia

  • Buongiorno,
    breve aggiornamento al precedente post del 3 Ottobre.
    Il 13 ottobre i miei genitori hanno ricevuto da parte del curante una raccomandata con la quale ricusava la loro assistenza.Quando gli abbiamo chiesto il motivo per cui avesse agito in questo modo, con due persone di 86 e 88 anni, ci ha risposto che non c’era nulla di personale e che ha semplicemente rinunciato ad assistere pazienti lontani. Immagino……. 1,5 Km fatti in macchina sono veramente difficili da percorrere.
    E’ una vergogna e per di più legalizzata, dato che la asl, permette che succedano queste cose.Quando i pazienti diventano vecchi e necessitano di maggiori cure, il medico, questo medico, li scarica.
    Cordialmente
    Maria Grazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.