CHI E’ SENZA PECCATO, TASSISTA O AVVOCATO, SCAGLI LA PRIMA PIETRA

Ho ricevuto una lettera sul blog in cui mi si criticava per aver parcheggiato in divieto in una strada di Roma (ho già fornito la targa della mia auto all’autore del messaggio) e lo si faceva per contrapporre la mia scorrettezza alla dura battaglia fatta come Presidente del Codacons per la trasparenza nella gestione dei taxi nella capitale e per opporsi ad aumenti assurdi delle tariffe richiesti dai tassisti.

Ritengo quindi utile rispondere stavolta contravvenendo a tutte le regole di un blog…

Dunque, innanzitutto i tassisti e le tariffe: ribadisco qui che non sarebbe giustificato  a Roma alcun rincaro delle tariffe, dal momento che nella capitale il costo medio delle corse è più elevato rispetto al resto d’Europa, mentre il numero dei taxi è sensibilmente inferiore rispetto a quello di altre metropoli.

In secondo luogo vorrei tranquillizzare l’autore della mail di critica che se vuole cogliermi in fallo non c’è bisogno che mi segua o fotografi di nascosto, visto che intendo confessare: non spessissimo, ma nemmeno poche volte, parcheggio per necessità in divieto, anzi in doppia fila, cosa che è davvero uno schifo lo ammetto, ma certo non me ne vergogno più di tanto se constato che solo da Roma in giù la circolazione delle auto è una giungla in cui ognuno fa quel che vuole senza regole.

Se vado a Firenze non lo faccio perché sono certo che  non sfuggo alla multa!!

E allora se questa confessione può servire per svegliare chi il traffico e la sosta deve controllare e prevenire ben venga…ma purtroppo, caro “mare nostro “, penso che la giungla di abusi, cartacce in terra, cacche di cane dappertutto come le cicche delle sigarette, giardini spelacchiati e abbandonati e, perché no, tassisti imbroglioni che rapinano soldi agli stranieri, ne avremo a iosa e speriamo che non ci diano le Olimpiadi sennò…che vergogna!!

10 Commenti

  • Credo che lei sia fuori luogo nel parlare dei taxi, dicendo delle stupidaggini riguardo il numero di taxi in giro per la città. E’ sotto gli occhi di tutti che ce ne sono anche troppi ora. Comunque lei che dice di difendere i diritti di non si sà chi, si impari ad avere per primo “senso civico” dopo, forse potrà criticare gli altri. Questa è la vera vergogna !!!

  • Si deve semplicemente vergognare per il qualunquismo con cui continua ad offendere una intera categoria,quella a cui appartengo,i tassisti romani.

    Non le basta il rapporto UBS sulle tariffe taxi nella media europea.
    Non le basta il rapporto sul numero dei taxi in linea con la media europea del Controllo Qualita’ dei servizi pubblici del Comune di Roma.

    Sul mio blog http://blog.libero.it/VA55/ denuncio il pizzo dei portieri di hotel a Roma ( con tanto di intervista sul CdS del 4 bebbraio 2010-cronaca roma) e Lei,nonostante sia assiduo di Striscia, il filmato di Striscia dentro gli hotel non lo ha mai visto ? Vada su youtube e digiti VARESE55 (non e’ un Nick name ma la sigla taxi ,mia ,di Roma ) .

    Ovviamente in combutta con i famosi Ncc che mai cita se non decantandone le doti,senza mai sincerarsi del perche’ possono far viaggiare una Mercedes a 35 euro per Fiumicino.

    D’altronde,vederla in foto premiare Bersani amico dei consumatori 2007 tagliando la torta con il taxi sopra disegnato in bella vista,depone a suo sfavore nell’essere obiettivo : adesso che stiamo tutti fermi ai posteggi ,se la sentira’ di dire che oltre che a Roma fanno tutti come gli pare,o e’ ora di fare le corsie preferenziali ? Di mettere la Congestion Tax come a Londra ? Di chiudere le citta’ come al Nord ?

    Per par condicio quando fate le tabelle delle corse mondiali per aereoporti,mettete a fianco delle stesse le distanze,i tempi di percorrenza e il tasso di motorizzazione : Roma = 85 % Barcellona = 20 %

    E il costo del carburante , nonche’ elencare le agevolazioni statali.

    Se le macchine possono parcheggiare in doppia fila in pieno centro e dentro i posteggi taxi,il taxi chi lo prende ?

    FRANCUCCI REMO
    VIALE C. GUERRA LIBERAZIONE 574 – ROMA

    TAXI CC 3151 RADIOTAXI 3570 SIGLA VARESE55

    BLOG : http://BLOG.LIBERO.IT/VA55/
    VIDEO YOUTUBE : VARESE55

  • scusi sig rienzi,
    lei parcheggia la macchina in un posto taxi, ammette di parcheggiare spesso in seconda e terza fila ( !!! COMPLIMENTONI !!! ) e poi tira fuori il discorso sul numero di taxi in città ( ?!?!?! )
    Ma cosa c’entrano i taxi se lei è uno dei tanti maleducati,menefreghisti, arroganti,che parcheggiano dove vogliono?
    ma non si vergogna neanche un pò ?

  • Leggendo quello che dice, mi risulta veramente inconcepibile pensare che lei possa essere difensore di qualcosa o qualcuno. Sia un pò piu’ onesto verso gli altri e si ridimensioni, cosi’ facendo dimostra solo di essere un maleducato, prepotente senza rispetto per le regole.

  • sig. rienzi dice ancora che a roma i taxi sono pochi, venga a farsi un giro nei posteggi al centro e anche in periferia vedrà che dopo il rilascio-regalo ai soliti noti ai posteggi siamo troppi, non capisco come fa a trovare il coraggio di dire che siamo pochi!!! i posteggi sono tutti pieni.

    sig rienzi perchè delle mazzette ai portieri date dagli ncc abusivi non si interessa mai? questo tipo di corruzione non è di suo gradimento??

  • « NCC, ALOISI: ECCO COSA S… L’Europa avverte Roma: … »
    OCCHIO AI TRE SENATORI FIRMATARI, SONO DI TUTTI GLI ITALIANI O SOLO DEI TASSISTI?

    Post n°2093 pubblicato il 31 Agosto 2011 da NCC5565
     
    Tag: bevilacqua, blogncc, castro, cicolani, de eccher, liberalizzazioni, licenze, ncc, nccitaliani, taxi

    Fermo restando che noi siamo daccordo nel non liberalizzare il servizio TAXI, NON VOGLIAMO ancora una volta essere accomunati nella stessa legge, che non ci appartiene e non potrà mai farlo per mille motivi, come è scritto nella 21/92 e nella stessa Bolkestain!
    Ecco 4 senatori che con gli emendamenti si prodigano per i tassisti, non è chiaro se tentano di incastrarci pure a noi, in verità non avrei molti dubbi a tal proposito…

    AGGIUNGIAMO COME CI HANNO SEGNALATO, ANCHE IL SENATORE CICOLANI CHE SEMBREREBBE FAUTORE DI UN’ALTRO EMENDAMENTO PRO TASSISTI.
     
    FACCIAMOCI SENTIRE, QUESTA E’ UNA DELLE TANTE MAIL CHE I COLLEGHI STANNO INVIANDO AI 4 POLITICANTI:
    Buongiorno,

    rappresento una società di noleggio con conducente autovetture, grande delusione per il vostro emendamento e con me tutte le nostre aziende che finalmente vedevano riconosciuti con il decreto Tremonti il nostro status di IMPRESE. Nulla da fare con il vostro emendamento ci costringete ad essere insieme ai taxi ed essere assimilati a loro. Forse guadagnerete qualche voto tassista, ma avete perso quello di migliaia di NCC. Se proprio volete salvare i tassisti fatelo, ma non escludeteci dal processo di liberalizzazione. Noi siamo imprese che operano nella MOBILITA’ non possiamo essere confinati come vogliono i nostri nemici (tassisti) in 2 metri quadri.
    saluti

    mail senatori
    bevilacqua_f@posta.senato.it
    castro_m@posta.senato.it
    deeccher_c@posta.senato.it
    cicolani_a@posta.senato.it
    Quando si va a votare, poniamo molta attenzione all’operato di questi signori, bisogna avere sempre buona memoria!!!

     
    Scrivi Commento – Commenti: 6
     
    Condividi e segnala – permalink – Segnala abuso
     
     Vai alla Home Page del blog
    Blog nccitaliani

  • Illustrissimo Senatore,
    apprendiamo dai siti dei tassisti romani che Lei si è fatto portavoce al Senato della Repubblica delle richieste di una parte dei tassisti romani che, per il Dlgs 138/2011l vedevano a rischio la loro professione a causa di una probabile liberalizzazione della stessa.
    Apprendiamo anche che ancora una volta membri del PDL, tra cui Lei, coinvolgono nelle vicende relative al settore taxi anche un altro settore senza ascoltare le associazioni di categoria più rappresentative del settore appunto ncc, associazioni del settore ncc come quella che rappresento e che Lei conosce bene per aver collaborato insieme in diverse occasioni non ultima le elezioni europee.
     Mi domando come sia possibile decidere se il noleggio con conducente possa essere liberalizzato o no senza confrontarsi con le associazioni, Lei sa bene quali situazioni sono state create da comportamenti come quello da Lei oggi assunto e mi riferisco al comma 1 quater dell’art. 29 della L 14/2009. Una vicenda che ha rischiato di far chiudere circa 90.000 imprese italiane esercenti attività di noleggio con conducente e di creare condizioni per il licenziamento di circa 200.000 dipendenti di imprese del settore.
    Lei che è stato il promotore della liberalizzazione del servizio di noleggio con conducente per il settore bus oggi decide che il settore noleggio con conducente per il settore vetture non deve essere liberalizzato. Lei sa bene quali ricadute sul mercato questo determinerà, una per tutte il mantenimento della compravendita delle licenze taxi ed autorizzazioni ncc in un mercato nero ed il mantenimento di monopoli sul mercato del trasporto persone.
    Come da sempre sostenuto, il sottoscritto più volte con Lei si è intrattenuto in piacevoli conversazioni sulla liberalizzazione dei sistemi autorizzativi e nello specifico nel settore ncc, al punto tale che nelle precedenti legislazioni Lei stesso, su nostra indicazione, presento al Senato una proposta di legge sulla liberalizzazione del noleggio con conducente, proprio sul principio che aveva mosso il Suo intelletto alla proposta di liberalizzazione del settore bus divenuta poi legge 218/2003.
    Ora mi son chiesto come potesse Lei porre un veto sulla liberalizzazione del settore ncc quando sa benissimo che ciò che gli operatori del settore vogliono è il contrario e cioè lo stesso che Lei ha progettato per le imprese bus, non rivelo la risposta che mi son dato e nonostante tutto ho deciso di scriverLe queste poche righe nella speranza di toccare quello che di buono e razionale ancora c’è in Lei e nell’uomo politico che ho avuto modo di frequentare dal 2003 sino a poco tempo fa.
    Oggi che non c’è più tempo e che c’è bisogno di onestà intellettuale e politica, almeno Lei non si faccia trascinare nel vortice perverso dell’inganno ideologico che da anni alcuni rappresentanti della categoria taxi stanno perpetrando ai danni di questo o quel politico di turno, la storia iniziò con Giulio Gargano (ass. Regione Lazio quota AN)passò attraverso l’ass al comune di Roma Calamante esponente di spicco della sinistra all’epoca del sindaco di Roma Veltroni, continuò con Alemanno e Gasparri nella vicenda suddetta dell’1 quater dell’art. 29 L 14/2009..oggi l’inganno tassista tocca Lei… la prego di non perdersi dietro certi personaggi che sicuramente non hanno una visione globale di come gira il mondo ma che ragionano solo in funzione di un business locale.
    Se poi proprio vuole accontentarli allora accontenti loro ma non coinvolga in questo altre categorie che desiderano tutt’altro, il noleggio con conducente vuole essere liberalizzato e desidera invece un più complesso accesso alla professione, questo consentirebbe una maggiore professionalità degli operatori e taglierebbe fuori i furbetti di quartiere che ormai da troppo tempo campano sulla contingentazione delle autorizzazioni ncc e licenze taxi e sulla compravendita di queste, danneggiando sia gli imprenditori del settore che coloro che volessero accedere alla professione.
    Quindi liberalizzare il sistema autorizzativo ma rendere più complesso l’accesso alla professione, questa in fondo è la giusta ed intelligente ricetta che Lei stesso applicò nel redigere la L 218 relativa al settore bus.
    Nel ringraziarLa per la cortese attenzione mi auguro che colga nella giusta misura il mio intervento e conseguentemente trovi il modo di far sparire, in fase di approvazione alle Camere, dall’emendamento il riferimento al noleggio con conducente, così sarebbero tutti contenti i tassisti chiusi nelle loro lobbies ed  i noleggiatori liberi nel mercato.
    Rimanendo disposizione per continuare una collaborazione che porti al raggiungimento di una adeguata normativa per la categoria che rappresento ed in attesa di riscontro porgo i mie più cordiali e rispettosi saluti.
     
    Il Presidente
    Mauro Ferri
     
    Blog. Nccitaliani

  • Segnalo una cosa che capita spessissimo ai nostri studenti e docenti (aihme’, Americani):

    Dal centro di Roma vanno all’aeroporto a Fiumicino, ma invece di onorare la tariffa flat di euro 40, dicono che la corsa costa di piu’ … per via del traffico, per i bagagli, perche’ e’ festa, perche’ c’era una persona in piu’, perche’ e’ presto, perche’ e’ tardi … insomma, c’e’ sempre un motivo.

    Avvertiamo i ragazzi che sono in partenza di avere i soldi pronti per il taxi e di non pretendere il resto da una bancanota da 50. Poi diciamo di scendere dal taxi, prendere i loro bagagli, e poi dare i soldi solo alla fine, dicendo grazie e ignorando le richieste creative per altri soldi.

    In data 11 dicembre 2008, pero’, un tassista ha portato due studentesse all’aeroporto Leonardo da Vinci, e ha TENUTO IN OSTAGGIO I LORO BAGAGLI, chiedendo soldi in piu’ per via del traffico.

    Solo quando la ragazze mi hanno telefonato e ho suggerito di prendere il numero dell’autista ha finalmente consegnato i bagagli.

    Abbiamo prenotato il taxi (a Roma) chiamando il 3570 ed e’ stata assegnata alla corsa il taxi “Verona 23”. Il numero del tassista poi era 5611.

  • KgdPle [url=http://buyguccibagjp.com/]グッチ 財布 コピー[/url] upcdrv http://buyguccibagjp.com/ LwkUgj [url=http://minnetonkaforjp.com/]ミネトンカ風ブーツ[/url] azrsjk http://minnetonkaforjp.com/ GhsXoy [url=http://pradabagjpsales.com/]イタリア プラダ アウトレット[/url] fxvurm http://pradabagjpsales.com/ GkkIip [url=http://katespadesalejp.com/]ママバッグ[/url] ckahdj http://katespadesalejp.com/ NafCny [url=http://pradabagoutletshopjp.com/]プラダ アウトレット 価格[/url] mrolua http://pradabagoutletshopjp.com/ VsgLam [url=http://buycheapchaneljp.com/]シャネル バッグ 人気[/url] gehnpa http://buycheapchaneljp.com/ IfnLco [url=http://katespadeinjp.com/]財布 ケイトスペード[/url] obligh http://katespadeinjp.com/ RpkYhv [url=http://colehaanjapan.com/]楽天 コールハーン[/url] jeaqpu http://colehaanjapan.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.