BISIGNANI E ASSUNZIONI CLIENTELARI IN RAI: LA GOCCIA CHE FA TRABOCCARE IL CALICE

IL CODACONS E L’ASSOCIAZIONE UTENTI RADIOTELEVISIVI DICONO BASTA ALLE ASSUNZIONI, TUTTE CLIENTELARI, FATTE ALLA RAI PER INTERCESSIONE DI POLITICI, POTENTI DI TURNO E SINDACATI

IL CODACONS IMPUGNERA’ AL TAR TUTTE LE DELIBERE DI ASSUNZIONE NON TRASPARENTI A QUALSIASI LIVELLO

Sappiamo che la nuova d.g. della RAI Lorenza Lei vuole cambiare registro in tema di assunzioni e ne siamo felici: i 1700 precari che hanno “osato’ chiedere il riconoscimento dei loro diritti a un rapporto a tempo indeterminato saranno esaminati uno per uno dopo un incontro con i sindacati già fissato per il prossimo 27 giugno.
Ma il Codacons mette in guardia il D.G. perchè il sindacato non diventi l’ufficio di collocamento della RAI e faccia entrare solo chi a esso aggrada.
Le selezioni dovranno essere fatte in modo trasparente e controllabile e solo una commissione tecnica della D.G. stessa composta da un esponente della Corte dei Conti ma soprattutto degli utenti e fruitori del servizio pubblico – che esamini per ciascuno il lavoro fatto, le presenze effettive, l’apporto in termini di assiduità e competenza e l’introito realizzato dall’azienda per il loro lavoro – potrà garantire per la prima volta nella storia della RAI la trasparenza e che i valori aziendali vengano preservati senza una emorragia verso altre reti ed editori.
Oggi una diffida in tal senso è stata inviata al D.G Rai dal Codacons e dall’ Associazione Utenti Radiotelevisivi.
“Abbiamo inviato alcuni mesi fa alla RAI un elenco di giornalisti e funzionari che non lavorano ma prendono lo stipendio in RAI con uno spreco di milioni di euro negli anni – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Ma non ci risulta che costoro, a vantaggio della loro professionalità ma anche dell’erario, abbiano ripreso a lavorare nè che siano stati licenziati. Ora attendiamo le decisioni del DG e, se proseguirà questo andazzo suicida per l’azienda di cui purtroppo spesso i sindacati sono i primi complici silenziosi, inoltreremo esposti alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti e chiederemo i danni anche al rappresentante della Corte dei Conti che siede nella stessa RAI per il suo immobilismo’ .
Tra i casi più clamorosi di assunzioni clientelari ricordiamo gli scandali Raiopoli e Vallettopoli, la denuncia sull’incredibile elenco di “parenti eccellenti’ assunti alla Rai, fino ad arrivare alla recente inchiesta che vede coinvolto l’uomo d’affari Luigi Bisignani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.